Un’altra tesi sotto la lente del plagio: è quella del ministro dell’Istruzione Gröhling

Dopo le accuse di plagio al presidente del Parlamento Boris Kollár (Sme Rodina), che ha provocato la preparazione di un emendamento che dovrebbe consentire alle università una verifica delle passate tesi di laurea e l’eventuale ritiro dei titoli accademici acquisiti con frode, nuove accuse di avere copiato la sua tesi arrivano al ministro della Pubblica istruzione Branislav Gröhling del partito liberale SaS. Gröhling, peraltro, è uno dei due ministri, insieme alla collega alla Giustizia, che ha redatto il provvedimento per cambiare le regole e impedire imbrogli in futuro.

Secondo quanto affermato per primo dal quotidiano Denník N, la tesi di laurea di Gröhling del 2009 è una combinazione di redazione autentica e plagio. Ventotto pagine del suo testo per la tesi universitaria della triennale di giurisprudenza sarebbero state copiate, e il ministro ha anche incluso ampi passaggi di libri che ha citato solo in alcuni passaggi. Secondo il giornale, mentre sui media tutti i giorni si parlava dello scandalo della tesi di Boris Kollár, il ministro aveva chiesto all’Università Pan-Europea di Bratislava, dove ha studiato, di togliere dal sito web della biblioteca universitaria le sue tesi, che oggi non sono più pubblicamente consultabili.

Sul tema del plagio Gröhling giorni fa affermava di aver controllato la sua tesi nel sistema anti-plagio e avere ottenuto una corrispondenza del 31%, ovvero che meno di un terzo del testo è equivalente ad altri testi già pubblicati in precedenza, una percentuale che a suo parere è ok per una tesi di diritto. Il ministro oggi difende il suo operato, e con un lungo post su Facebook ricorda che la tesi risale a 11 anni fa ed è in linea con le normative in vigore del tempo. Le direttive della facoltà allora consentivano un massimo del 50% di contenuto preso da altri autori, ma l’istituto non aveva nessuna regola ufficiale sulla questione. Riguardandola dopo tanti anni, oggi penso che l’avrei potuta scrivere anche meglio, ha commentato. Ma «ho studiato per 5 anni, ho superato tutti gli esami, ho superato tutti i semestri, e infine l’esame di Stato. Il ministro lamenta gli attacchi che si fondano sul niente dei suoi nemici politici, e crede che alla fine tutto scoppierà in una grossa bolla di sapone. Continua poi a elencare tutto il lavoro fatto nei poco più di tre mesi al ministero.

Nella baruffa sulla tesi copiata di Kollár, il suo partito SaS aveva invitato il capo del Parlamento a dimettersi dall’incarico, una posizione sostenuta insieme a un altro partito di maggioranza, Za ľudí. Tuttavia, Gröhling allora tenne una posizione distante dalla questione, e non avrebbe voluto parlare direttamente di dimissioni, secondo Aktuality.sk.

L’Università Pan-Europea di Bratislava ha dichiarato oggi che non sono state rilevate irregolarità nella tesi di diploma del ministro dell’Istruzione rispetto alle norme in vigore quando è stata scritta, undici anni fa. La direzione dell’università ha anche detto che nessuno ha mai chiesto di rimuovere la sua tesi dalla biblioteca elettronica. Semplicemente, il documento è stato tolto quando, mentre il presidente del Parlamento era sotto l’accusa di pladio, ci si è accordi di avere pubblicato la tesi in contrasto con il relativo accordo di licenza, un errore di cui «ci siamo scusati con l’autore», ha dichiarato l’università, aggiungendo che la tesi è ancora disponibile su carta.

Il primo ministro Igor Matovič (OĽaNO) ha dichiarato che gli dispiacerebbe se il ministro dell’Istruzione dovesse ripetere la sua tesi di laurea, e ha rifiutato di commentare le sue eventuali dimissioni. Anche con Kollár il premier era sempre stato estremamente cauto, consapevole di dover tenere insieme una coalizione il cui collante non è poi così forte da sopportare grossi sussulti. Da parte sua, Gröhling ha detto di non avere nessuna intenzione di dimettersi.

(Red)

Foto minedu.sk

Be the first to comment

Rispondi

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetto" nel banner a fondo pagina"

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.