Polizia per stranieri, uffici con poco personale e quasi niente lingue straniere

Visitare una sede della polizia per stranieri in Slovacchia è un’esperienza spiacevole per molti nuovi arrivati ​​nel paese, e persino per gli stranieri che ormai vivono qui e che spesso devono solo risolvere un piccolo problema. Lo dice un rapporto dell’ufficio del Difensore civico della Repubblica Slovacca Mária Patakyová, riportato da Slovak Spectator, in cui si evidenzia che ci sono ampi margini di miglioramento delle capacità del personale di polizia, nel dare informazioni generali in più lingue straniere, nelle competenze linguistiche degli agenti e nell’uso del sistema elettronico di prenotazione e gestione delle pratiche.

Molte cose sono migliorate negli ultimi anni nel dipartimento della polizia per stranieri, ovvero l’autorità per l’immigrazione in Slovacchia, anche grazie alle denunce dei cittadini stranieri e delle associazioni slovacche per i diritti umani. Oggi chi si rivolge a tali uffici sparsi in tutta la Slovacchia può usufruire di un sistema di appuntamenti elettronico, che ha particolarmente migliorato la situazione delle note ed estenuanti code. Nonostante questo, l’esperienza individuale di ogni utente con gli uffici locali dipende in modo imprescindibile dal singolo ufficio cui si rivolgono e dall’ufficiale di polizia con cui hanno a che fare.

La relazione dell’ufficio dell’Ombudsman, 42 pagine fitte di contenuti, prende in esame una ricerca tra ottobre e novembre 2019, che riguarda visite dei funzionari dell’ufficio presso i dipartimenti di polizia per stranieri a Bratislava, Trnava, Dunajská Streda, Nové Zámky, Nitra, Trenčín, Žilina, Banská Bystrica, Rimavská Sobota, Prešov, Košice e Michalovce. Sono stati intervistati a sorpresa gli stranieri presenti (500 di loro hanno poi compilato un questionario online),  e i dipendenti delle filiali.

Secondo il rapporto, la polizia per stranieri è carente di addetti, ed è scarsa la volontà dei poliziotti di esservi trasferiti, un fatto che è poi alla base un po’ di tutte le altre carenze rilevate nei dipartimenti. L’unica filiale di polizia per stranieri a pieno regime è quella di Prešov; in tutte le altre manca del personale. Il caso più eclatante è quello di Dunajská Streda, dove mancano il 36% degli addetti previsti – 9 agenti su 25), ma anche Trnava e Bratislava non sono meglio, con rispettivamente il 35 e 30% di personale in meno del necessario. Le situazioni più complesse sono quelle delle filiali nei territori dove sono presenti molte imprese straniere, e dove le singole pratiche subiscono i maggiori ritardi. Uno dei problemi, secondo il Difensore civico, è il fatto che tutto il personale dei dipartimenti è composto da agenti di polizia, che si devono occupare anche di compiti come smistare la posta e rilasciare documenti di identità, attività che negli uffici distrettuali (noti come “Klientské centrum”) sono svolte invece da personale civile.

Le esperienze degli stranieri con le filiali di polizia per stranieri vanno da positive a molto negative. Ci sono agenti gentili, ma altri che sono invece arroganti, sfacciati, non disposti ad aiutare.

La polizia per stranieri ha reagito al rapporto con fervore, dicendo che si concentra solo su alcuni aspetti e non fornisce un quadro completo dell’impegno degli agenti nelle proprie filiali. Specifica che nel rapporto si chiede di comunicare con i clienti in inglese o altra lingua, il che sembra voler ignorare il dettato della legge sulla lingua nazionale. «Riteniamo essere principalmente nell’interesse stesso dei cittadini stranieri che vengono in Slovacchia, in particolare per i migranti economici, avere padronanza della lingua slovacca, almeno a livello di comunicazione di base». I clienti non devono aspettarsi di parlare in inglese, evitare le critiche eccessive e non mettere i loro nomi in liste di attesa non ufficiali, dice in pratica la polizia in una nota. La polizia sottolinea inoltre i propri sforzi per migliorare l’accesso alle informazioni su quattro linee telefoniche informative, o attraverso risposte scritte e materiale informativo.

(Red)

Foto minv.sk

Be the first to comment

Rispondi

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetto" nel banner a fondo pagina"

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.