Ripresi i voli dall’aeroporto di Bratislava, Ryanair riduce il suo calendario del 60%

Dopo quasi quattro mesi è ripartito il traffico aereo dall’aeroporto di Bratislava. Sospesi completamente a marzo in concomitanza con l’arrivo della pandemia di coronavirus in Europa e con le misure di contenimento decise dalle autorità sanitarie, i voli civili stanno gradualmente ricominciando a solcare le piste degli scali slovacchi, che per questo lungo periodo di emergenza erano diventati dei veri e propri parcheggi di intere flotte di velivoli.

Dopo i primi timidi inizi nel mese di giugno, dal 4 luglio è ripartita anche l’attività di Ryanair, la più grande compagnia aerea che opera voli di linea diretti dalla Slovacchia e il cui hub slovacco compie 15 anni il prossimo autunno. Sabato sono potuti imbarcarsi da Bratislava i primi passeggeri per destinazioni vacanziere come Burgas, in Bulgaria, e Paphos a Cipro. Del resto, solo da oggi 6 luglio è possibile ritornare in Slovacchia da una serie di paesi senza dover sottostare alla quarantena.

La compagnia irlandese ha tuttavia ridotto notevolmente il numero di voli previsto dal calendario estivo: Ryanair effettuerà questa estate solo circa il 40% dei voli previsti in precedenza. Rispetto alle 26 linee regolari da Bratislava dell’anno scorso, quest’anno la compagnia prevede di riprenderne solo 12. Tuttavia, quattro di esse sono destinazioni in Gran Bretagna, dove tutt’ora è in vigore il divieto di voli civili.

Ripartono i voli per l’Italia
Dalla prossima settimana
dovrebbero svolgersi i primi voli dalla capitale slovacca sulle linee per destinazioni in Italia, Grecia, Irlanda e Spagna. Il primo volo per il territorio italiano sarà quello per Alghero l’11 luglio.

E solo a metà luglio dovrebbero avviarsi i voli charter turistici delle agenzie di viaggio, che hanno potuto iniziare a vendere voli da pochissimi giorni. Dal 16 luglio sono confermati voli per Zante in Grecia, Heraklion a Creta, Rodi, Burgas in Bulgaria. Se vengono confermate le aperture delle frontiere slovacche a Turchia ed Egitto, sono anche previsti voli per Antalya e Hurghada.

Prima di recarsi all’aeroporto è necessario verificare tutte le necessarie misure di sicurezza messe in campo per contrastare la diffusione del coronavirus, come indicato sul sito dell’aeroporto.

(Red)

Foto Kevin Hackert cc by nc

Be the first to comment

Rispondi

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetto" nel banner a fondo pagina"

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.