I ricavi del commercio al dettaglio nel maggio 2020 scesi dell’8,9%

Secondo un annuncio odierno dell’Ufficio slovacco di Statistica, nel mese di maggio 2020 i ricavi al dettaglio nel paese hanno registrato un calo dell’8,9% su base annua. A maggio la situazione dell’economia nazionale era ancora particolarmente influenzata dalle misure adottate dal governo in relazione alla pandemia da COVID-19, malgrado un loro graduale allentamento nella seconda metà del mese.

Un evidente peggioramento delle vendite si è registrato nella maggior parte delle attività, in particolare nel settore dell’accoglienza, con alberghi e altre strutture che hanno fatturato ben l’81% in meno dello scorso anno, e nella vendita di altri beni in punti vendita specializzati, dove gli incassi hanno visto un crollo di oltre il 26%. Nel contempo, i ricavi nei punti vendita non specializzati (inclusi ipermercati e supermercati) sono aumentati del 3,5%, e un segno positivo, del 5,5%, hanno registrato anche i punti vendita specializzati che vendono altri beni per uso domestico.

Lo sviluppo su base mensile ha parimenti segnato un segno più, con ricavi per vendite al dettaglio in aumento del 2,8% a maggio rispetto ad aprile, una crescita tuttavia insufficiente a compensare la differenza rispetto ai ricavi pre-COVID-19.

(Red)

Foto Alexas_Fotos CC0

Be the first to comment

Rispondi

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetto" nel banner a fondo pagina"

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.