Record di indagini e arresti nella prima metà del 2020 per l’agenzia anticrimine NAKA

Secondo una comunicazione arrivata dal Presidio del Corpo di polizia, l’Agenzia nazionale anticrimine NAKA ha indagato nei primi sei mesi dell’anno il maggior numero di casi nella sua storia. Sono 689 i crimini su cui gli agenti NAKA hanno investigato, principalmente concentrati nel settore della corruzione di funzionari pubblici. Un risultato che è stato possibile, dice la nota del Corpo di polizia, grazie alla riorganizzazione dei reparti della NAKA, secondo il capo di NAKA Branislav Zurian.

Il numero più alto delle 96 operazioni di polizia effettuate tra gennaio e giugno 2020 riguardava la lotta alla corruzione: nelle 26 azioni effettuate sono state confermate tangenti e bustarelle per un valore superiore ai 12 milioni di euro. Vengono poi le operazioni mirate a reati economici di varia natura (123 indagini con accuse specifiche in 22 casi), criminalità violenta (19 casi con accuse) e incursioni antidroga (18). In 11 casi che hanno portato ad accuse le operazioni della NAKA hanno preso di mira varie altre attività di sua competenza.

In questi primi sei mesi dell’anno sono state emessi atti di accusa complessivamente per 373 persone fisiche e 19 persone giuridiche. Per 89 di loro l’incriminazione è stata confermata da una sentenza di custodia cautelare. Tra di loro vi sono 26 pubblici funzionari accusati di crimini legati alla corruzione, un numero che il capo di NAKA Burian rivendica come il più alto di sempre in un semestre, grazie alla particolare attenzione dedicata dal dipartimento di polizia criminale ai reati economici e in particolar modo alla corruzione.

Il caso di corruzione al momento di maggior significato è stato l’operazione “Allevatore” (in slovacco Dobytkár), che ha comportato corruzione per un importo di quasi 10,5 milioni di euro in relazione ai sussidi agricoli. Ma l’indagine che ha portato al sequestro economicamente più consistente è stata l’operazione Pontón, in cui è stata confiscata droga per quasi 1,5 tonnellate (metanfetamine), per un valore sul mercato al dettaglio di oltre 290 milioni di euro.

REORGANIZÁCIA NAKA PRINIESLA VÝSLEDKYZa prvý polrok tohto roku národná kriminálna agentúra vyšetrovala a realizovala…

Uverejnil používateľ Polícia Slovenskej republiky Pondelok 6. júla 2020

Nella prima metà del 2020 la NAKA ha anche collaborato a 31 indagini straniere facendo controlli finanziari su soggetti in Slovacchia, collaborando con le autorità di polizia di 38 paesi.

Dopo la riorganizzazione, tuttavia, il personale di NAKA è sceso da 602 agenti previsti a 554 nell’intero territorio della Slovacchia.

(Red)

Foto FB/policiaslovakia

Be the first to comment

Rispondi

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetto" nel banner a fondo pagina"

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.