Nel primo semestre 2020 superato il disavanzo di bilancio previsto per tutto l’anno

Il bilancio dello Stato della Slovacchia ha registrato un disavanzo di 3,9 miliardi di euro alla fine di giugno, in aumento del 62% su base annua. Secondo la relazione del ministero delle Finanze pubblicata oggi, il disavanzo del primo semestre ha addirittura superato la cifra prevista dal bilancio di previsione per l’intero 2020, che era stata fissata a 2,8 miliardi di euro.

Le entrate fiscali sono diminuite, ma in particolare sono aumentate rapidamente le cifre della spesa pubblica. I ricavi del bilancio statale sono stati inferiori di 858 milioni di euro nei primi sei mesi rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso. Quasi l’intero deficit è dovuto a un calo delle entrate fiscali, che sono state inferiori del 14% su base annua. Il gettito di IVA ha visto una riduzione che ha raggiunto i 392 milioni di euro, 319 milioni sono l’ammanco di imposta sul reddito delle società in confronto all’anno scorso, le accise sono crollate di 67 milioni e l’imposta sul reddito delle persone fisiche è calata di 44 milioni di euro.

L’aumento delle spese del bilancio tra gennaio e giugno 2020 è stato pari a 1,56 miliardi di euro su base annua. I trasferimenti all’Agenzia delle assicurazioni sociali (Sociálna poisťovňa) ha registrato un aumento su base annua di 670 milioni, mentre le altre spese sono incrementate di 825 milioni rispetto al 2019, di cui solo il settore del ministero del Lavoro e degli affari sociali ha perso 614 milioni a causa degli effetti negativi della pandemia.

(Red)

Foto edar/CC0

Be the first to comment

Rispondi

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetto" nel banner a fondo pagina"

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.