Ministro degli Esteri Korčok: grandi aspettative dalla presidenza dell’UE tedesca entrante

Il ministero slovacco degli Affari esteri ed europei accoglie con favore le priorità della presidenza semestrale della Germania al Consiglio dell’UE, iniziata ufficialmente il 1° luglio. Le aspettative associate a questa presidenza sono straordinarie, annota l’ufficio stampa del ministero. La presidenza tedesca sta iniziando in un momento difficile, quando l’Unione europea si trova ad affrontare una grande sfida per la necessità di affrontare gli effetti della crisi causata dalla pandemia di COVID-19 e aiutare la ripresa economica dell’UE. Il ministro slovacco degli Esteri Ivan Korčok ha espresso la convinzione che «la presidenza tedesca sarà un mediatore con esperienza, ma anche una forza trainante efficace nel prendere decisioni importanti su ordini del giorno chiave».

La principale priorità in campo economico, prevede il capo della diplomazia slovacca, è raggiungere un accordo tempestivo sul quadro finanziario pluriennale dell’UE per il periodo 2021-2027 e sullo strumento temporaneo per la ricostruzione dell’UE. Dal punto di vista della Slovacchia, è necessario un accordo equilibrato che garantisca risorse sufficienti per riavviare la crescita economica degli Stati dell’Unione, aumentare la resilienza alle crisi per il futuro, ma anche ridurre ulteriormente le disuguaglianze economiche tra i paesi meno sviluppati a quelli più sviluppati.

Il ministero degli Esteri slovacco considera molto importante l’inclusione dei temi della protezione del clima e della promozione della digitalizzazione tra le priorità della presidenza di Berlino, in quanto devono diventare un potente strumento per aumentare la competitività, trasformare la base economica europea e modernizzare l’UE. La Slovacchia sostiene fortemente le ambizioni della presidenza tedesca entrante nel negoziare le relazioni future con il Regno Unito e l’intenzione di rafforzare la posizione dell’UE nel mondo.

Ivan Korčok elogia anche l’intenzione della presidenza tedesca di organizzare una conferenza sul futuro dell’Europa. «Dal nostro punto di vista questa è una buona opportunità per cercare risposte alle domande su come l’UE può funzionare in modo più efficace e democratico. È necessario un dibattito aperto e critico con i cittadini per rafforzare la fiducia del pubblico nel progetto europeo», ha detto il ministro.

(Red)

Foto FB

Be the first to comment

Rispondi

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetto" nel banner a fondo pagina"

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.