Covid-19, ieri 53 nuovi casi di contagio, numero più alto da aprile. Il premier: “tutto sotto controllo”

Oggi pomeriggio il primo ministro Igor Matovič ha tenuto una conferenza stampa insieme al ministro della Salute Marek Krajčí e al direttore sanitario della Repubblica Slovacca Ján Mikas sulla situazione epidemiologica del paese, a seguito di una riunione dell’unità di crisi con gli esperti. Il premier ha detto che la situazione dei contagi, che negli ultimi giorni ha visto una rapida crescita, come del resto avvenuto in diversi paesi europei, è sotto controllo. «L’unica arma che abbiamo è la responsabilità di tutti noi», ha detto Matovič davanti ai giornalisti, aggiungendo che la Slovacchia ha vinto la prima ondata di infezioni, e lui crede che sarà in grado di prevenire una seconda ondata di COVID-19. Tuttavia, non esclude di adottare misure più severe se le infezioni dovvero ulteriormente aumentare.

Il ministro della Salute Marek Krajčí ha sottolineato il lavoro degli epidemiologi e ricordato che l’emergenza non è finita, per questo «È importante che i nostri ospedali non dimentichino che è necessario eseguire il triage» ai pazienti prima che mettano piede in ospedale. Ha poi sottolineato che dove le persone non possono mantenere le distanze di sicurezza devono sempre indossare la mascherina, o almeno una copertura di naso e bocca, anche all’aperto.

Secondo l’igienista capo Ján Mikas i casi di infezione in Slovacchia vanno divisi in tre categorie: ci sono i casi importati dall’estero, ci sono i contatti stretti, soprattutto familiari, di persone già testate come positive, e questo gruppo è il più comune, e poi ci sono i casi sparsi, che però sono sotto controllo.

🎥🔴 Predseda vlády Igor Matovič – Aktuálna epidemiologická situácia

Uverejnil používateľ OBYČAJNÍ ĽUDIA a nezávislé osobnosti Štvrtok 9. júla 2020

 

Ieri 53 nuovi casi, è il numero più alto da aprile

Sono stati 53 i nuovi casi di infezione da coronavirus segnalati mercoledì, portando il numero totale di contagiati in Slovacchia a 1.851. Lo stesso giorno erano stati fatti 2.284 tamponi nel paese, arrivando a un totale di 223.778 test totali. Il giorno prima su 2.225 test erano stati trovati 31 nuovi casi di diagnosi positiva alla malattia. Siamo ai numeri più alti registrati nelle ultime settimane. Addirittura i più alti dal 22 aprile, segno che le aperture delle frontiere delle settimane scorse hanno provocato una crescita dei contagi di ritorno.

I casi di ieri sono stati registrati nei distretti di Prešov (12), Čadca (9), Bratislava (9), Košice (5), Trebišov (3), Sabinov (2), Košice – okolie (2), Piešťany (2), Nové Mesto nad Váhom (1), Gelnica (1), Spišská Nová Ves (1), Martin (1), Šaľa (1), Dunajská Streda (1), Malacky (1), Senec (1) e Nové Zámky (1). Il paziente più giovane ha 1 anno, il più vecchio 89.

I pazienti guariti finora sono 1.477 (+4) e il numero delle vittime rimane fermo a 28, cifra che non cambia dal 15 maggio scorso. Fino a ieri erano 10 i pazienti ricoverati in ospedale con Covid-19, di cui 3 in terapia intensiva e uno collegato a ventilatore polmonare.

Complessivamente, il maggior numero di casi di contagio è avvenuto su pazienti della regione di Bratislava (419), seguita da Košice (297), Žilina (292) e Prešov(225).

Nuovi focolai di contagio sono stati trovati nei giorni scorsi nelle aree di Kysuce e Orava, nel nord del paese, e 130 ospiti di una casa di cura a Trenčín e 70 dipendenti sono stati messi in isolamento per la presenza di un ospite risultato positivo a Covid-19.

Recentemente il quotidiano Denník N, citando i dati Eurostat sul tasso di mortalità nell’UE negli ultimi mesi, ha scritto che in Slovacchia non ci sarebbero state delle cosiddette “morti nascoste” per coronavirus. Tra la decima e la diciassettesima settimana del 2020 (dal 2 marzo al 26 aprile, quando i casi positivi di COVID-19 hanno raggiunto il picco), sono morte quasi 8.200 persone in Slovacchia. Un numero inferiore di 180 rispetto alla media degli ultimi quattro anni. Nella maggior parte dei paesi dell’UE, al contrario, il numero di vittime del 2020 è superiore alla media degli anni precedenti.

(La Redazione)

Foto FB/MZSR
Matt Hecht CC0

Be the first to comment

Rispondi

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetto" nel banner a fondo pagina"

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.