Il giornalista investigativo che ha sostituito Kuciak trova proiettile nella cassetta delle lettere

Ancora giornalisti nel mirino. Peter Sabo, giornalista investigativo di Aktuality.sk, ha trovato ieri un proiettile nella sua cassetta delle lettere. Sabo è stato assunto al sito di notizie dopo che Ján Kuciak era stato assassinato insieme alla fidanzata Martina all’inizio del 2018. Il giornalista si è occupato della criminalità organizzata legata al traffico di droga a Sereď, cittadina nella regione di Trnava, frodi di IVA nella Slovacchia meridionale, il caso “Dobytkár” (Allevatore) che riguarda corruzione e frodi milionarie nei sussidi agricoli dell’agenzia nazionale dei pagamenti agricoli PPA, del ​​completamento della centrale nucleare di Mochovce. Sabo ha poi studiato la cosiddetta “Biblioteca Kočner“, un enorme archivio digitale (57 Terabyte) di dati e documenti su Marian Kočner, accusato dell’omicidio di Kuciak, per corruzione di giudici e altri funzionari, e per diversi crimini finanziari. I dati sono stati messi a disposizione dall’OCCRP, una rete internazionale di reporter investigativi, con lo scopo di creare una rete collaborativa tra i media slovacchi da utilizzare per scavare ulteriormente tra gli scheletri nell’armadio dell’uomo d’affari che con la sua spregiudicatezza e amicizie altolocate (o semplicemente utili) ha segnato per decenni il mondo slovacco della finanza e degli affari lasciando il suo marchio indelebile un po’ dovunque, anche se oggi tutti negano di averlo frequentato.

NOVINÁR SI NAŠIEL V SCHRÁNKE NÁBOJ, POLÍCIA KONÁ OD PRVÉHO MOMENTUPrezident PZ generál Milan Lučanský: "Oceňujem…

Uverejnil používateľ Polícia Slovenskej republiky Piatok 26. júna 2020

Il presidente del corpo di polizia Milan Lučanský ha commentato la questione sulla pagina Facebook della polizia. «Apprezzo la prontezza della famiglia del redattore, hanno reagito razionalmente e hanno immediatamente denunciato la questione alla polizia. Abbiamo adottato le misure necessarie, che non specificherò per motivi tattici. È in corso un’indagine, ma non divulgheremo ancora i dettagli», ha detto.

(Red)

Foto glukan CC0

Be the first to comment

Rispondi

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetto" nel banner a fondo pagina"

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.