Italiabellissima: i litorali della regione Abruzzo

Con la riapertura delle frontiere, il passaggio alle fasi successive, dopo un inverno in cui abbiamo vissuto con apprensione i numerosi lutti che hanno colpito gli stati europei, le restrizioni subite, dovute alla necessità di arginare il pericolo COVID-19, nasce in noi la voglia di lasciarsi tutto dietro le spalle e tornare pian piano alla normalità.

Con l’arrivo della bella stagione, nasce in tutti noi la voglia di vacanze, di relax in località balneari, farsi avvolgere da temperature calde, farsi trasportare dai profumi delle specialità gastronomiche marinare, socializzare davanti un cocktail ascoltando della buona musica.

Dove se non in Abruzzo?

In Abruzzo puoi farti trasportare  dal suo mare e dalle sue spiagge.

La costa, che si estende lungo decine di chilometri, dove puoi ammirare spiagge formate da  ampi arenili , ripide scogliere o pinete marittime, dal fiume Tronto, che segna il confine settentrionale con le Marche fino al Trigno, confine con il Molise. In questi 133 km di costa, a tratti bassa e sabbiosa, e a tratti rocciosa e imponente, le quali attendono i propri ospiti per donare loro delle emozioni uniche.

Questa grande varietà di ambienti, è in grado di soddisfare tutte le esigenze, dovuto ad una particolare conformazione geografica la quale può vantare caratteristiche esclusive da offrire.

La costa  in Abruzzo, è formata da due realtà quasi opposte ma in grado di convivere per un lungo tratto. Al paesaggio naturale ed accogliente si aggiungono una gastronomia ricca e genuina, porti turistici moderni ed attrezzati, numerose strutture ricettive, le meraviglie artistiche e culturali e le feste tradizionali molto suggestive.

Si  può scegliere tra un’ampia gamma di attrattive, anche perché, dalle località di mare si possono raggiungere facilmente i borghi, le città d’arte, le antiche chiese, le aree archeologiche, i parchi e le riserve naturali. Una varietà di proposte niente male soprattutto per chi intende la vacanza come un insieme di mare, riposo e cultura.

Possiamo dividere la costa abruzzese in due parti ben distinte, una separazione naturale che la conformazione geografica ci ha donato.


Punta Acquabella – AdeniaVeri cc by sa

La costa nord, che definiamo Adriatica , che inizia dalla foce del fiume Tronto, fino ad arrivare all’altezza del fiume Foro, poco più a sud di Francavilla al Mare, città confinante con Pescara, la spiaggia è sabbiosa, paragonabile ad un nastro dorato bagnato dalle limpide acque dell’ adriatico e, la costa sud la quale diventa rocciosa all’altezza di Ortona e svetta dal mare nelle suggestive scogliere di Punta di Ferruccio e Punta di Acquabella, della Punta del Cavalluccio e di Punta Aderci (o Punta d’Erce).

Pescara – Foto by 360 gradi

Qui le scogliere e le piccole insenature con spiagge e calette si alternano alle spiagge di ciottoli.

Terminate le scogliere ci si ritrova davanti al golfo di Venere, seguito ancor più verso sud da quello ampio e animato di Vasto, con  larghe spiagge che tornano di nuovo ad essere sabbiose fino al confine col Molise.


Punta Aderci – maury3001 cc by

Questi, sono luoghi particolarmente amati da Gabriele D’Annunzio, dove ci trascorreva lunghi periodi alla ricerca della giusta ispirazione. La riviera sud è  il luogo ideale per le coppie in cerca di atmosfere romantiche dove vivere  passioni ed  emozioni differenti.

Posto consigliato anche per  le famiglie e, soprattutto per  chi ama gli sport subacquei.

Lungo il litorale troviamo diversi porti commerciali (Vasto, Ortona, Giulianova e Pescara) e turistici (Roseto degli Abruzzi, San Salvo, Fossacesia e Pescara).


Fossacesia – Lucadideo cc by sa

Il porto turistico più importante per dimensioni e per infrastrutture dell’Abruzzo, il quale si estende per una superficie di 72000 mq in terra e di 180.000 mq in mare è quello di Pescara.

Dispone di oltre  1000 posti barca, ed è in grado di offrire cantieri navali per la manutenzione e le riparazioni.

Nel porto è presente  un’ampia zona commerciale per lo shopping unito a numerose manifestazioni sportive e culturali.

L’accesso è libero e data la presenza di numerosi locali ed altre strutture lo rendono un luogo ideale per le passeggiate serali o pomeridiane fra moli, barche e negozi.

Porto turistico Marina di Pescara

La gastronomia è la caratteristica principale anche per quanto riguarda i numerosi ristoranti e trattorie presenti ovunque sulle coste delle regione, i quali sono in grado di offrire sia i gustosi piatti della tradizione locale sia piatti adatti ad un pubblico internazionale. I ristoranti tipici della costa sono quelli specializzati nel pesce che qui viene cucinato secondo le ricette classiche. Ne sono un esempio i brodetti di pesce i cui ingredienti  variano a seconda delle località.

Trabocco Punta Cavalluccio – Fossacesia, foto by Fabio Marino

Sensazionali e suggestivi sono i ristoranti sui trabocchi, dove si vivono delle sensazioni e delle emozioni uniche, il tutto condito da un’ottima cucina marinara abruzzese.

Anche gli stabilimenti balneari sono in grado di offrire una ristorazione di buon livello in qualunque momento della giornata.

Nelle campagne e nell’entroterra prevalgono le trattorie, i ristoranti e gli agriturismi che offrono le ricette più tradizionali a base di pasta, formaggi, verdure fresche e carne.

Uno delle specialità prettamente abruzzese è l’arrosticino in dialetto le rustelle a base di carne di pecora e cotto in apposite “fornacelle”.

L’Abruzzo si raggiunge tramite l’autostrada A14 direzione Bari per chi arriva da nord in auto, le stazioni ferroviarie più importanti sono Giulianova (Te), Pescara (Pe) e Vasto – San Salvo (Ch).

C’è un aeroporto internazionale d’Abruzzo  che collega la regione con Belgio, Germania, Inghilterra, Repubblica Ceca, Polonia, Ucraina, Francia, Spagna, Romania, Albania, Canada, Stati Uniti d’America oltre ai tanti voli nazionali verso il nord e verso il sud della penisola.

(Maurizio Fabrizio)

Be the first to comment

Rispondi

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetto" nel banner a fondo pagina"

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.