Arriva la rassegna Cinevitaj: sul grande schermo l’Italia dell’arte, design e Fellini

Il festival della cultura italiana in Slovacchia Dolce Vitaj prosegue con la consueta rassegna Cinevitaj che quest’anno prende il via, a partire da oggi, con due film documentari dedicati ad eccellenze della bellezza italiana. La rassegna Cinevitaj 2020 è dedicata principalmente a pellicole che si occupano di architettura e design, commedie di successo su temi sociali attuali e film di Federico Fellini, nel centenario della sua nascita. Al regista romagnolo, nato a Rimini nel 1920, saranno dedicati quattro titoli cult, in versioni ricostruite digitalmente: La Dolce Vita, 8 ½, Giulietta degli spiriti, Amarcord.

Il Cinevitaj, che è organizzato dall’Istituto Italiano di Cultura, inizia al Kino Lumière a Bratislava il 17 giugno e durerà fino al 5 agosto 2020. I film di Fellini saranno proiettati anche al Kino Úsmev di Košice dal 15 luglio al 5 agosto 2020.

«Siamo molto contenti di essere riusciti ad avere quattro magnifici film di Federico Fellini in forma ricostruita digitalmente, e gli spettatori potranno guardarli non solo a Bratislava ma anche a Košice durante l’estate. Poiché quest’anno è eccezionale sotto molti aspetti, abbiamo deciso di includere nel programma due documentari sul design e l’architettura italiani, e anche gli amanti delle commedie italiane avranno modo di essere soddisfatti», ha affermato Marco Gerbi dell’Istituto Italiano di Cultura.

Con i film sull’architettura e il design gli organizzatori danno seguito a una collaborazione di lungo corso con il festival Dni architektúry a dizajnu di Bratislava, la cui fondatrice, l’architetto Tatiana Kollárová ha confermato l’interesse del festival e dell’evento Clubovka a promuovere l’architettura e il design di qualità attraverso i suoi creatori e documentari cinematografici a livello locale e globale. «L’Italia è la culla dell’architettura e del design del XX secolo, e la sua varietà ci interessa particolarmente».

L’apertura di oggi del Cinevitaj (ore 20:20) è per “La cupola” di Volker Sattel (2016), un documentario di 40 minuti sull’avveniristica casa fatta costruire in Sardegna da Michelangelo Antonioni e Monica Vitti per le loro vacanze. Progetto del 1969 dell’architetto Dante Bini che inventò in quegli anni il formato “Binishell“. Nata come casa di vacanza, oggi l’edificio è abbandonato e fatiscente. Nel film Volker Sattel esplora ogni dettaglio della costruzione, che è situata nella campagna incontaminata della Gallura, nella Sardegna nord-orientale, e fa rivivere la storia di una dimora visionaria.

Mercoledì prossimo, 24 giugno (ore 20:20), sarà il turno di “Fornasetti. Tema e variazione” regia Michela Moro (2016). Il documentario di 52 minuti è incentrato sul mondo straordinario del pittore, scultore e designer milanese Piero Fornaretti (1913-1988) dagli esordi fino all’attuale storia del suo Atelier; Fornasetti costruisce il suo impero del design decorando mobili, accessori per la casa e vari oggetti con creazioni uniche. Il documentario parla della vita e del lavoro di questo geniale artista attraverso le testimonianze di persone che lo hanno conosciuto e hanno avuto l’opportunità di lavorare con lui e conoscere da vicino il suo mondo unico e inimitabile.

Si prosegue il 1° luglio (ore 20:00) con “Croce e delizia”, commedia di Simone Godano (2019) con un cast composto da Alessandro Gassmann, Jasmine Trinca, Fabrizio Bentivoglio e Filippo Scicchitano. Sette giorni dopo è la volta di “Tolo Tolo”, la prima regia di Checco Zalone (2020), commedia musicale record di incassi.

Il 15 luglio arriva il primo Fellini, “La dolce vita” (1960), seguito il 15 luglio da “8 ½” (1963), il 22 luglio da “Giulietta degli spiriti” (1965) e il 29 luglio da “Amarcord” (1973).

Chiusura il 12 agosto (ore 18:00) con “Raffaello: Il principe delle arti”, a ricordare un altro grande italiano, questa volta del passato, a cinquecento anni dalla nascita.

I film sarano in italiano con i sottotitoli in slovacco.


Programma

BRATISLAVA – KINO Lumière (vedi qui per acquistare i biglietti online)
17. 6. 2020, 20:20 Dizajn a architektúra – Kupola
24.6. 2020, 20:20 Dizajn a architektúra – Fornasetti: Téma a variácie
1. 7. 2020, 20:00 Talianska komédia – Takmer obyčajné leto
8. 7. 2020, 20:00 Talianska komédia – Tolo Tolo
15. 7. 2020, 19:30 Fellini 100 – Sladký život
22. 7. 2020, 19:30 Fellini 100 – Osem a pol
29. 7. 2020, 19:30 Fellini 100 – Giulietta a duchovia
5. 8. 2020, 19:30 Fellini 100 – Amarcord

KOŠICE – Kino Úsmev
15. 7. 2020, Osem a pol
22. 7. 2020, Giulietta a duchovia
29. 7. 2020, Amarcord
5. 8. 2020,  Sladký život

Organizzatori del festival Dolce Vitaj sono l’Istituto Italiano di Cultura a Bratislava, l’Ambasciata della Repubblica Italiana e la Camera di Commercio Slovacca. Partner principale del festival è VUB banka. Il festival si svolge sotto l’egida del sindaco della capitale della Repubblica Slovacca, Bratislava, Matúš Vallo.

Maggiori informazioni su questi siti web:

https://www.dolcevitaj.eu/it/programma/98/cinevitaj-2020

www.kino-lumiere.sk

Be the first to comment

Rispondi

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetto" nel banner a fondo pagina"

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.