Unicredit, Sace e Microsoft insieme per le imprese italiane

Un percorso formativo interamente digitale dedicato alle imprese che è partito il 9 giugno con 8 talk con cadenza settimanale pensati per creare un confronto tra esperti e imprenditori e riflettere insieme su come affrontare i nuovi scenari economici disegnati dalla pandemia. E da ottobre la seconda parte del progetto: un giro virtuale tra le regioni italiane attraverso 20 sessioni di live coaching che approfondiranno tematiche tecniche rilevanti per le imprese di quello specifico territorio. È questa la nuova “Digital&Export Business School” che UniCredit presenta quest’anno grazie a una nuova partnership con SACE e Microsoft: informazione e formazione per cercare nel cambiamento nuove opportunità. Durante tutto il progetto, le imprese potranno consultare gratuitamente la formazione on-demand sulla piattaforma di “Education to Export” di SACE, che con SIMEST rappresenta il Polo dell’export e dell’internazionalizzazione.

La Digital&Export Business School si articolerà in due fasi: la prima, da giugno a luglio, con 8 digital talk, appuntamenti settimanali fissi di 55 minuti in cui le imprese potranno confrontarsi con docenti universitari, ricercatori, professionisti, imprenditori, giornalisti su argomenti strategici per le imprese; la seconda, da ottobre a dicembre, con 20 sessioni di live coaching dedicate ad approfondimenti su tematiche tecniche con esperti di UniCredit, SACE e Microsoft.

“Questo progetto, ideato insieme a UniCredit e Microsoft – ha dichiarato Antonio Frezza, Responsabile Marketing & Innovation – è un ulteriore passo importante di SACE a supporto della ripartenza del Sistema Paese. In questo momento particolarmente complesso le aziende italiane hanno bisogno di ripensare le loro strategie e il loro modello di business. Quest’iniziativa innovativa le sostiene in questa direzione, amplificando i canali di accesso ai nostri servizi di formazione & advisory che mettiamo ogni giorno gratuitamente a disposizione, attraverso la piattaforma Education to Export”.

In Italia, ha osservato Barbara Cominelli, Chief Operating Officer Microsoft Italia, “in pochissimo tempo abbiamo assistito a un’accelerazione nell’adozione di soluzioni tecnologiche da parte delle organizzazioni: un salto digitale negli ultimi due mesi paragonabile a quello che accade in due anni. Per continuare a sostenere le nostre aziende nel percorso di trasformazione che supporti la loro ripresa e crescita a lungo termine servono le giuste competenze siamo orgogliosi di prendere parte a questo percorso di formazione con UniCredit e SACE per aiutare le aziende a un Digital Restart che supporti la loro competitività e sviluppo futuri”.

Come ricordato da Andrea Casini, Co-Ceo Commercial Banking Italy di UniCredit, “la pandemia ha imposto alle nostre imprese una sfida molto impegnativa, ponendole improvvisamente non semplicemente di fronte a una crisi di liquidità, ma anche alla necessità di cambiare in tempi rapidissimi il proprio approccio al lavoro, con l’urgenza di intercettare le nuove rotte e le nuove modalità di fare business imposte dal Virus. Anche UniCredit ha intrapreso azioni rapide e decisive, rafforzando i propri servizi digitali, raddoppiando il numero dei nostri consulenti da remoto, rendendo non necessario recarsi fisicamente in filiale grazie alla firma digitale e rivoluzionando sotto molti aspetti il proprio modo di lavorare per tutelare la salute di clienti e dipendenti. Con la nostra Digital&Export Business School, insieme a due partner strategici come SACE e Microsoft, vogliamo offrire alle imprese italiane un percorso di formazione unico nel suo genere per porsi insieme le domande giuste e riflettere sulle possibili strade da seguire per rilanciare la crescita”.

Otto gli appuntamenti già in calendario a luglio, sempre alle 18.00 sulla piattaforma Microsoft Teams.

Si è cominciato con “Imprese post Covid19: da dove ripartire?” martedì 9 giugno, e si prosegue mercoledì 17 giugno con “Digital Transformation: processi, dati, sicurezza. Come ripensare la digitalizzazione delle PMI?”. Sarà poi il turno di “Export Management del Made in Italy: cosa cambia e quali sono le nuove geografie?” (Mercoledì 24 giugno), “Supply Chain: come ridefinire la catena dei fornitori partendo dal digitale?” (Mercoledì 2 luglio), “E-commerce: siamo di fronte a nuovi comportamenti d’acquisto? E come scegliere il Market Place?” (Mercoledì 9 Luglio), “Crisi, Export e intelligenza artificiale: quali rotte seguire?” (Giovedì 16 luglio), “Risk management: ripensare o costruire la cultura del rischio in azienda?” (Giovedì 23 luglio), “Una rivoluzione in corso: cosa cambia nelle relazioni di lavoro e nella narrazione dei Brand?” (Giovedì 30 luglio).

Per partecipare è necessario registrarsi al link: unicredit.it/debs.

(aise)

Illustr. insspirito CC0

Be the first to comment

Rispondi

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetto" nel banner a fondo pagina"

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.