Concluso l’isolamento nella casa di riposo a Pezinok, a casa 24 operatori dopo sei settimane

Dopo oltre sei settimane, si è concluso questa mattina l’isolamento per 24 dipendenti della struttura per anziani di Hrnčiarská a Pezinok, dove si è registrato il focolaio più pericoloso in Slovacchia di Covid-19, che ha portato alla morte di tredici anziani qui ospitati. Ufficio regionale dell’Autorità di salute pubblica ha accordato la fine della quarantena del personale, in base a una richiesta della regione di Bratislava cui fa capo la struttura. Ora le 24 persone, che in questo mese e mezzo non hanno mai potuto lasciare l’edificio e si sono prese cura degli anziani negativi al Covid, possono tornare dalle loro famiglie. Si meritano «il nostro enorme GRAZIE» per il lavoro svolto in questi mesi, ha dichiarato stamane il presidente della regione autonoma di Bratislava, Juraj Droba. Lo stato di isolamento totale della casa di riposo è in atto dal 12 aprile 2020. A godere della rinnovata libertà sono gli operatori che hanno due test negativi al Covid19 e che potranno rientrare al lavoro nei prossimi giorni direttamente da casa. Nel frattempo sono stati assunti altri operatori. La struttura, tuttavia, è ancora vietata alla visita parenti. Al momento ci sono 61 anziani di cui 52 con risultati di test negativi.

Sabato si era invece conclusa la quarantena nell’insediamento rom nel villaggio di Žehra, distretto di Spišská Nová Ves (regione di Košice). Si conclude così l’ultima ordinanza di isolamento in un insediamento rom, quello che era stato più colpito dalla pandemia. Nessuno degli ultimi due cicli di test Covid-19, effettuati giovedì e venerdì, ha rivelato nuovi casi di infezione nell’insediamento. In questi mesi le squadre speciali sanitarie dell’esercito hanno testato oltre 9.000 cittadini di etnia rom in più di 290 aree della Slovacchia. I contagi rilevati sono stati 143, la metà dei quali, 72, erano a Žehra.

(Red)

Foto truthseeker08 CC0
Foto MOSR

Be the first to comment

Rispondi

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetto" nel banner a fondo pagina"

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.