Iniziative per alveari in città. Ministro Budaj: facciamo delle api una specie protetta

Le api guadagnano attenzione e posti d’onore nella capitale slovacca. L’apicoltura è da sempre sostenuta dalle politiche agricole in Slovacchia, dove produce un miele che è tra i migliori della regione e un’eccellenza dell’alimentazione made in Slovakia. Purtroppo, ultimamente la vita delle api è sempre più difficile, tra cambiamenti climatici e inquinamento che le stanno decimando.

Il ministro dell’Ambiente Ján Budaj (OĽaNO) ha annunciato la scorsa settimana, in occasione della Giornata internazionale delle api il 20 maggio, che vorrebbe rendere le api una specie protetta. Lui e il ministro dell’Agricoltura Ján Mičovský (OĽaNO) intendono poi ridurre l’irrorazione chimica in agricoltura, basata sul glifosato, che è dannosa per questi insetti, nel periodo in cui le api volano nei campi. «L’ape è importante quanto altri insetti impollinatori e merita di essere definita come specie protetta per una maggior consapevolezza delle persone», ha detto Budaj, ricordando che il 40% delle api in Europa è minacciato dal riscaldamento e dalla nebulizzazione chimica. I tre quarti dei raccolti, ha detto il ministro, dipendono dalla presenza o meno di api. Il partito della coalizione SaS si è dichiarato a favore della proposta del ministro Budaj di inserire le api nell’elenco delle specie protette.

Mercoledì è stato presentato ufficialmente il progetto “Mestské včely” (Api urbane) nel giardino del palazzo presidenziale di Bratislava, insieme all’installazione nello stesso parco urbano di due alveari, una iniziativa del Centro di educazione ambientale ed etica ŽIVICA accolta con grande favore dalla presidente della Repubblica Zuzana Čaputová. «Abbiamo voluto aderire all’iniziativa in questo luogo rappresentativo per fornire la prova che il posto delle api non è solo in campagna, ma che questi animali si adattano alle condizioni urbane, dove sono molto utili», ha dichiarato Čaputová durante la cerimonia ufficiale, ricordando che nel suo programma di presidenza ha un posto importante il tema della protezione della natura, nei cui confronti il suo ufficio ha già adottato una serie di iniziative. Le api rappresentano un simbolo della connessione di tutto ciò che è all’interno della natura e garantiscono la protezione della biodiversità, ha detto il capo dello Stato, sottolineando che intende essere di ispirazione per altre istituzioni pubbliche.

Le api che hanno preso dimora nel parco presidenziale, ovvero nel giardino di Grassalkovich (Grassalkovichova záhrada, dal nome del palazzo tardo barocco e rococò in cui ha sede la presidenza) provengono dalla regione di Záhorie, nella Slovacchia occidentale. Durante la stagione estiva, una volta alla settimana, verrà un apicoltore per prendersi cura di queste api e mantenere gli alveari, che sono posizionati nell’area immediatamente retrostante il palazzo, separata da una vetrata dall’area pubblica del giardino. Il miele qui prodotto sarà distribuito come regalo di Natale dall’ufficio di presidenza.

Nei giorni scorsi altri due arnie con oltre 120 mila api sono stati installati sul tetto del Municipio della capitale slovacca, grazie all’attenzione dimostrata dal sindaco. In questo caso, l’operazione è oggetto di un’altra iniziativa parallela che si chiama “Uletená včela” (Ape volante). Secondo il sindaco Vallo le api urbane producono uno dei mieli più puri e deliziosi con caratteristiche antibatteriche. Le api infatti hanno la capacità di filtrare le sostanze nocive.

(Red)

Foto allagashbrewing cc by

Be the first to comment

Rispondi

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetto" nel banner a fondo pagina"

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.