Peste suina africana, saliti a oltre 200 i cinghiali infetti nell’est slovacco

La peste suina africana (ASF) ha colpito finora 201 cinghiali nella Slovacchia orientale, precisamente nei distretti di Trebišov, Košice-okolie e Michalovce, tutti nella regione di Košice. Le autorità veterinarie stanno tenendo sotto controllo la situazione, secondo il ministero dell’Agricoltura e sviluppo rurale, che esclude l’allargarsi dell’infezione anche ad altre zone, almeno per ora e sulla base delle analisi di laboratorio finora effettuate. La scorsa settimana sono stati confermati cinque casi di malattia in cinghiali morti nel distretto di Trebišov.

L’infezione da PSA è stata rinvenuta per la prima volta in Slovacchia nel luglio 2019, in un maiale allevato nel villaggio di Strážné, nel distretto di Trebišov vicino al confine ungherese. Per adesso sono stati registrati solo 11 casi di suini allevati infetti di peste suina africana. Il caso più recente risale allo scorso agosto. Allora, l’autorità veterinaria nazionale ŠVPS aveva vietato al pubblico alcune zone di caccia nel distretto di Košice-okolie come misura precauzionale contro la trasmissione dell’infezione. Si temeva che i molti cinghiali che vicono in quelle aree potessero essere spaventati dalla presenza di visitatori (pescatori, ciclisti, proprietari di cani) e sforare il confine ungherese, dove invece l’infezione era conclamata. Il primo caso di un cinghiale infetto è stato registrato in agosto nel distretto di Trebišov, e da allora il numero di animali selvatici contagiati è salito costantemente fino all’attuale 201.

Il virus della peste suina africana, che non costituisce un pericolo diretto per l’uomo, causa una febbre emorragica con alti tassi di mortalità nei suini, e infetta in modo persistente senza sintomi di malattia ospiti naturali come facoceri, potamoceri e zecche molli.

(Red)

Foto Andy Hay cc by

Be the first to comment

Rispondi

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetto" nel banner a fondo pagina"

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.