Aumentano i pagamenti elettronici: contactless è meglio

La pandemia non ha cambiato solo il nostro modo di fare acquisti, ma anche le modalità di pagamento, generando una specie di “rivoluzione culturale”. Se dieci anni fa uno studio del Centro di Ricerca Sociale – Infostat rilevava che buona parte dei clienti delle banche slovacche non sapeva distinguere tra una carta di credito e una di debito, negli ultimi mesi si è registrata una crescita esponenziale dell’e-commerce e dei pagamenti elettronici, più veloci e sicuri.

Dietro la nuova tendenza ovviamente vi sono vari fattori intrinsecamente legati alla pandemia da coronavirus, come il timore del contagio per contatto o il rischio dell’eccessiva prossimità con altre persone. In ogni caso, la crisi sanitaria ha agito come un potente acceleratore verso la digitalizzazione, con una trasformazione che diversamente avrebbe richiesto alcuni anni.

All’inizio di aprile il governo ha aumentato il limite dei pagamenti senza contatto da 20 a 50 euro, mentre il numero cumulativo di pagamenti consecutivi senza l’inserimento del PIN è di 150 euro. Non si tratta di una misura di emergenza dovuta alla pandemia, ma di un provvedimento a carattere permanente. I dati raccolti da alcuni istituti di credito indicano che la modifica ha contribuito a ridurre il numero di pagamenti effettuati con il PIN.

Se gli analisti di ČSOB non hanno osservato differenze di rilievo, la portavoce di Slovenská Sporiteľňa Marta Cesnaková riferisce che il numero di pagamenti con il PIN è diminuito del 50%, mentre le transazioni contactless sono aumentate negli ultimi mesi passando dal 67 all’84%.

La maggior parte dei pagamenti (63%) riguarda acquisti per importi fino a 20 euro, ma la percentuale di clienti che ha utilizzato il sistema contactless per importi compresi tra 20 e 50 euro viene considerata relativamente significativa, arrivando al 27%.

In costante aumento anche i pagamenti che i clienti effettuano tramite smartphone o smartwatch, per ragioni di comodità e sicurezza, data la possibilità di realizzare transazioni per importi superiori a 50 euro senza inserire il codice PIN e senza dover portare con sé la carta. I dati di Slovenská Sporiteľňa indicano che sono raddoppiati i clienti che, grazie ad app dedicate, possono utilizzare il proprio cellulare come una carta di credito, semplicemente avvicinandolo al terminale POS abilitato.

(Paola Ferraris)

Foto: kalhh CC0

Be the first to comment

Rispondi

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetto" nel banner a fondo pagina"

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.