Sussidi salva-occupazione di aprile pagati dallo Stato entro pochi giorni

I richiedenti di sussidio di “primo soccorso” (Prvá pomoc) per le conseguenze del fermo dell’economia causa coronavirus hanno già ricevuto oltre 96 milioni di euro (esattamente 96.094.364,29), secondo quanto ha affermato oggi l’Ufficio nazionale del Lavoro, Affari sociali e Famiglia (UPSVaR), che ha iniziato a pagare ai beneficiari – datori di lavoro e lavoratori autonomi (SZČO) – i primi sussidi per le domande di aprile. Pagamenti che sono effettuati quasi immediatamente dopo la registrazione delle richieste, dice UPSVaR, le cui domande possono essere inviate tra il 16 e il 31 maggio. Le domande sono semplificate per coloro che hanno già presentato richiesta di aiuto a marzo: basta inviare all’ufficio una dichiarazione completa dei mancati incassi per aprile, senza necessità della firma di un contratto come accaduto per il primo mese. Chi invece chiede un beneficio per la prima volta deve forzatamente presentare la domanda complet o se rispetto a marzo richiede un tipo diverso di aiuto.

Fino a questa mattina, sono stati effettuati complessivamente quasi 90 mila pagamenti per 96 milioni di euro. Al 15 di maggio la somma erogata era di 31,8 milioni di euro a 44 mila richiedenti.

Il primo aiuto a dipendenti, imprenditori e lavoratori autonomi per la riduzione degli impatti negativi risultanti dalle attuali misure di emergenza è stato approvato dal governo il 31 marzo 2020. Successivamente, il ministero del Lavoro ha preparato un progetto per sostenere la conservazione delle persone al lavoro durante la pandemia di coronavirus. Tutte le informazioni necessarie sono disponibili all’indirizzo www.pomahameludom.sk.

(Red)

Be the first to comment

Rispondi

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetto" nel banner a fondo pagina"

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.