Addio a Carlo Matarazzo già Console Onorario Slovacco ad Ascoli Piceno

Ciao Carlo, ci mancherai!

Fra le varie foto che potevamo pubblicare abbiamo utilizzato questa, tratta da “Castelli Notizie“, che più ci ricorda la grande disponibilità di “Carlo” ad accogliere ed accompagnare gli ospiti nella sua amata Roma e nell’ancora più amata Città del Vaticano, con tutta la sua cordialità, simpatia e umanità.

Carlo Matarazzo, nato a Roma il 3 novembre 1955 (indichiamo la data di nascita perché ci sono degli omonimi), già “Console Onorario della Repubblica Slovacca” in Ascoli Piceno e  cofondatore nonché presidente della “Camera di commercio Italia-Slovacchia” di Roma (da non confondersi con la “Camera Commercio Italo-Slovacca” di Bratislava – CCIS) è venuto a mancare il 19 maggio 2020.

Diplomato ragioniere si è poi laureato all’Università La Sapienza di Roma in scienze statistiche. Moltissimi i corsi di formazione, a indirizzo sia economico che internazionale, che ha seguito nel corso della sua carriera. Ha lavorato dal 1980 come funzionario di varie banche e istituti di credito  finché non è andato in pensione.

Il 3 febbraio 2005 fu nominato console onorario della Repubblica Slovacca in Italia, dal Ministro degli Esteri Slovacco; nomina ratificata (rilascio exequatur) il 2 marzo 2005 dal Ministro degli Affari Esteri Italiano. Ha ricoperto questa carica per quasi 15 anni, fino alla chiusura del Consolato stesso.

Riportiamo una sua intervista sui rapporti diplomatici fra Italia e Slovacchia che affrontava anche argomenti e casi pratici relativi alla diplomazia fra Stati. L’intervista, di cui riportiamo il link, è stata rilasciata il 26 marzo 2011 a “ConsulPress“: Conferenza del dr. Carlo Matarazzo Console Onorario della Repubblica Slovacca.

Fautore in Slovacchia di molte iniziative di promozione dell’Italia, e in particolar modo della regione Marche (ambito territoriale del suo incarico consolare onorario). Nelle rassegna stampa e nelle foto che seguono alcuni momenti della sua presenza in Slovacchia e per la Slovacchia:

Ascoli Piceno, 22 giugno 2005

È nato un ponte tra la Repubblica Slovacca e l’Italia“:

San Benedetto del Tronto, 16 ottobre 2007

Florovivaismo, dalla Slovacchia per rafforzare la rete di scambi“:

Bratislava, 15 giugno 2009

Specialità enogastronomiche locali promosse in Slovacchia“:

Bratislava, 15 giugno 2009

I sapori delle Marche a Bratislava: inaugurata l’Accademia del Gusto“:

Una pagina della sua storia è sicuramente legata alla fondazione della della Camera di commercio Italia-Slovacchia di Roma.

        Logo e intestazione della “Camera di Commercio Italia-Slovacchia”

La “Camera di commercio Italia-Slovacchia” di Roma inaugurata il 16 novembre 2011, allora ufficialmente riconosciuta dalla Unioncamere nella sezione: Camere di Commercio Italo Estere ed Estere in Italia. Carlo Matarazzo è stato il cofondatore nonché presidente della Camera romana, che come abbiamo già detto non è da confondersi con la Camera Commercio Italo-Slovacca di Bratislava (CCIS), associata invece ad “Assocamerestero“. Resterebbe ancora da approfondire non tanto il perché Matarazzo trasformò l’associazione “Amici ITALO – SLOVACCHI” in “Camera di Commercio Italia-Slovacchia“, ma il perché dopo tanti anni dall’unificazione della Unione degli Imprenditori Italiani in Slovacchia (UNIMIS) con la Camera di Commercio Italo-Slovacca (CCIS), diversi siano stati i tentativi di molti operatori di dar vita ad altri organismi più o meno paralleli se non antagonisti… ma questo non è argomento di oggi…

Fra le altre tante iniziative, che lo hanno visto protagonista, ricordiamo:

Buongiorno Slovacchia, 23 gennaio 2012

Camera di Commercio Italia Slovacchia firma accordo con Popolare di Sondrio

Roma, 30 Gennaio 2013

Seminario di Informazione “Trasporti e Logistica: tecnologie, opportunità e trend da monitorare”

organizzato dalla “Camera di Commercio Italia-Slovacchia” con il “Dipartimento di Ingegneria Civile Edile e Ambientale dell’Università La Sapienza” e con il patrocinio di “Confindustria Abruzzo“.

Di seguito un video di “Mercatogl@cale” dal titolo Speciale Focus Slovacchia che contiene una intervista a Carlo Matarazzo:

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetto" nel banner a fondo pagina"

Anche a seguito delle condizioni di salute del suo fondatore l’ormai associazione “Camera di Commercio Italia-Slovacchia” è stata recentemente sciolta.

Carlo Matarazzo ha avuto molti riconoscimenti e onorificenze che vogliamo ricordare:

  • Gentiluomo di Sua Santità“: il diritto canonico definisce con questo appellativo il “dignitario laico della famiglia pontificia” che è un’alta onorificenza istituita da Papa Paolo VI (che Papa Francesco, di diverso avviso, vuole eliminare…).
  • Faceva parte del “Circolo San Pietro” che è un’associazione pubblica di fedeli della Diocesi di Roma, iscritta al nº 1 del Registro delle Associazioni di Volontariato dello Stato della Città del Vaticano.  Il Circolo di San Pietro è un’istituzione che dipende dalla Santa Sede, attraverso servizi espletati nella Diocesi di Roma e a supporto della Prefettura della Casa Pontificia… adoperandosi primariamente per la carità. Il Circolo è stato soprannominato dallo stesso Santo Padre la “Longa manus del Papa”.
  • Apparteneva al “Sovrano Militare Ordine di Malta” (SMOM), che come molti sapranno è un ordine religioso cavalleresco, canonicamente dipendente dalla Santa Sede, con finalità assistenziali. È riconosciuto da una gran parte della comunità internazionale come soggetto di diritto internazionale, pur essendo ormai privo del requisito della territorialità. L’Ordine ha una sua sede anche in Slovacchia, più esattamente a Bratislava, in Kapitulská 9…
  • Il 02 giugno 2000 è stato nominato con decreto del Presidente della Repubblica Italiana (Carlo Azeglio Ciampi) “Cavaliere dell’Ordine al Merito della Repubblica Italiana“.
  • Il 14 settembre 2004, per la apprezzata opera svolta in favore delle relazioni tra la Repubblica Slovacca e la Repubblica Italiana, ha ricevuto dal Ministro degli Esteri (slovacco) la “Medaglia d’Argento della Repubblica Slovacca“.
  • Il 25 giugno 2014 è stato nominato “Commendatore della Repubblica Italiana” con decreto del Presidente della Repubblica Italiana (Giorgio Napolitano).

Dietro a un grand’uomo c’è sempre una grande donna. Anche Carlo non è stato escluso da questa regola… Il nostro cordoglio va in questo momento alla famiglia tutta e in particolare all’instancabile moglie Maria Grazia Sintoni, che è sempre stata al suo fianco e molto spesso davanti a lui (nel senso buono del termine, vista la posizione e i ruoli di Carlo).

A tutto questo possiamo aggiungere poco ovvero parlare ancora per ore… preferiamo accomiatarci con questa ultima foto, scattata all’interno del piccolo ma caratteristico locale “Accademia del Gusto Italiano” di Bratislava, per ricordare Carlo assieme assieme a Maria Grazia, sorridenti e positivi

“Ciao Carlo …

sarai sempre così nei nostri  ❤❤❤ “

Redazione ed editore di

Buongiorno Slovacchia

Be the first to comment

Rispondi

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetto" nel banner a fondo pagina"

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.