Accelera la produzione negli impianti automobilistici slovacchi

Da lunedì 18 è stata riavviata la produzione su due turni lavorativi presso tre dei quattro stabilimenti di produzione automobilistica in Slovacchia: Kia Motors, Volkswagen e Peugeot-Citroën (Groupe PSA). La coreana Kia aveva interrotto la produzione per tre settimane (e per alcuni giorni in maggio a causa dell’insufficienza delle forniture) e recentemente ha annunciato che riprenderà in modalità due turni fino alla fine di giugno, per cinque giorni a settimana, e avvierà un programma a tre turni non prima di luglio.

Potrebbe essere Volkswagen la prima casa automobilistica a riavviare i tre turni di lavoro in Slovacchia, nella sede di Bratislava, presumibilmente a partire dall’ultima settimana di maggio, ma a settimana corta, con il venerdì libero. Mentre la fabbrica di PSA a Trnava ha ripreso la scorsa settimana, e già da questa settimana su un programma a due turni.

Ha riaperto lunedì di questa settimana anche l’ultima arrivata tra i grandi gruppi automobilistici che si sono stabiliti nel paese. Jaguar Land Rover ha chiuso la produzione per diverse settimane, ma nell’impianto di Nitra le luci non si sono mai spente: un gruppo di lavoratori ha preparato in questo periodo la produzione del suo nuovo modello, la Land Rover Defender, che sarà prodotto solo in Slovacchia e dovrà portare la fabbrica alla capacità di 150.000 veicoli all’anno insieme al Land Rover Discovery con cui è partita nell’autunno 2018.

(Red)

Foto JLR

Be the first to comment

Rispondi

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetto" nel banner a fondo pagina"

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.