Le Ong al palazzo del governo: “contenti che il premier ci abbia ascoltato”

Il primo ministro Igor Matovič (OĽaNO) ha incontrato giovedì i rappresentanti della Camera delle organizzazioni non governative (Ong) presso l’Ufficio del governo, primo incontro con il terzo settore della Slovacchia, dedicato a stabilire relazioni, cooperazione e comunicazione. Ma anche per verificare l’impatto della pandemia da Sars-Cov-2 sulle organizzazioni senza scopo di lucro e definire obiettivi comuni. La Camera opera come membro del Consiglio governativo per le organizzazioni senza scopo di lucro non governative, organismo consultivo dell’esecutivo.

Matovič ha avuto modo nel corso della riunione di conoscere in dettaglio le attività delle Ong in Slovacchia, il contesto legislativo delle loro attività e le idee dei loro rappresentanti sul come dovrebbe funzionare la cooperazione tra lo Stato e le organizzazioni non governative. Il presidente della Camera delle Ong Marcel Zajac ha valutato positivamente l’incontro, dicendo che ha avuto la senzazione «che siamo stati ascoltati e compresi. È importante per me sapere che il premier, il più alto rappresentante del governo, ha aperto personalmente uno spazio in cui ci sarà una discussione sullo status, funzionamento o miglioramento delle condizioni in base alle quali le organizzazioni non governative senza scopo di lucro, le istituzioni di cittadini attivi, possono meglio raggiungere i propri obiettivi e attuare le proprie attività». Tali incontri, ha ammesso Zajac, «non sono una cosa ovvia», e ci sono stati anche primi ministri che non hanno incontrato nemmeno una volta i rappresentanti delle Ong senza scopo di lucro.

(Red)

Foto Vlada SR

Be the first to comment

Rispondi

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetto" nel banner a fondo pagina"

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.