Attraversano la frontiera per i campi per evitare la quarantena obbligatoria

La polizia slovacca ha informato negli ultimi giorni che sta pattugliando con sempre maggior impegno i confini di Stato interni di Schengen anche al di fuori dei valichi di frontiera ufficiali. Pattuglie di agenti stanno sorvegliando con attenzione anche i campi e i boschi alle frontiere per impedire attraversamenti illegali durante il periodo di emergenza. Alle frontiere interne infatti dal 6 aprile vengono svolti controlli stringenti per chi ritorna dall’estero, che viene inviato nei centri di quarantena fino a che non viene loro effettuato un tampone, che deve risultare negativo per il loro rilascio. I controlli sono stati pochi giorni fa prorogati fino al 27 maggio. Alcune persone hanno invece tentato di sfuggire alla quarantena di Stato, cercando di attraversare la frontiera inosservati, a piedi, lontano dai punti di pattugliamento.

Nei pressi di Bratislava la polizia di Stato ha catturato negli ultimi giorni alcune persone che stavano tentando di attraversare il confine slovacco-austriaco senza essere scoperte.

Come informa la stessa polizia sui social network, uno slovacco residente in Austria è stato multato di 150 euro per aver attraversato il confine illegalmente. Un austriaco, dopo aver attraversato il confine, è stato espulso in Austria oltre a ricevere una multa di 150 euro. Una donna slovacca che ha tentato l’attraversamento illegale della frontiera, è stata scortata al valico di Berg e successivamente messa in un centro di quarantena statale.

Un altro caso, di cui è stata data notizia oggi, riguarda un uomo di 45 anni che ha usato un metodo più fantasioso. È arrivato al valico di frontiera Jarovce-Kittsee come passeggero su un carro attrezzi. L’uomo avrebbe fatto affidamento sul fatto che la polizia che non avrebbe controllato poiché l’autista era esente dalla quarantena statale. Il cittadino rimpatriato, che stava tornando a Spišské Štvrtek (distretto di Levoča), tentava così di evitare il rispetto delle misure di quarantena obbligatoria. Gli agenti alla frotiera lo hanno sottoposto alla procedura standard e scortato a un centro di quarantena, dove dovrebbe essere testato per Covid-19 entro pochi giorni.

(Red)

Foto FB/KRPZBA

Be the first to comment

Rispondi

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetto" nel banner a fondo pagina"

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.