Scuole materne ed elementari, si pensa a riapertura a giugno

Intervendo a un programma su TV Markíza il primo ministro Igor Matovič ha affermato che tra poche settimane potrebbero riaprire le porte di asili nido, materne e scuole elementari, per i bambini fino alla quinta elementare che, acnhe secondo gli esperti internazionali, hanno più bisogno del rapporto personale dal vivo con gli insegnanti e con i compagni di classe. Se le condizioni dell’epidemia di COVID-19, oggi discrete e con pochi nuovi casi registrati ogni giorno, rimangono buone, le lezioni potrebbero riprendere in giugno. Già in precedenza il premier aveva accennato alla possibilità di andare a scuola per almeno un mese durante l’estate per recuperare almeno in parte le settimane perse a causa dell’emergenza. In ogni caso deciderà per conto proprio ogni scuola, e la frequenza sarà su base volontaria, non obbligatoria. Una decisione in questo senso sarà presa dall’unità centrale di crisi, su valutazione degli esperti, lunedì 18 maggio.

Le scuole di tutti gli ordini e gradi sono state chiuse a far data da lunedì 16 marzo, inizialmente per due settimane. Diversi istituti, in particolare nella regione di Bratislava, avevano tuttavia chiuso già una settimana prima. In questi giorni saranno dunque due mesi che i bambini non si recano in classe, e per quanto possibile seguono le lezioni online.

Secondo il ministro dell’Istruzione Branislav Gröhling, se le “scuole estive” apriranno saranno soprattutto focalizzate sull’educazione comportamentale e sulle abilità sociali, piuttosto che sulle conoscenze accademiche. Sarà una opportunità in particolare per genitori e bambini provenienti da ambienti svantaggiati, ma anche per gli alunni che ritengono insufficiente l’istruzione ricevuta negli ultimi mesi di scuole chiuse. Gröhling aveva detto nei giorni scorsi che in estate saranno aperti anche i campi estivi, pur con misure rigorose di prevenzione nei confronti dell’infezione. Tutto dovrà essere fatto nella massima sicurezza, per cui verranno dettagliate le misure guida per scuole e studenti. Ogni classe dovrà dimezzare il numero di alunni, che non potranno essere più di dodici

(Red)

Foto FB

Be the first to comment

Rispondi

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetto" nel banner a fondo pagina"

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.