Negozi aperti o chiusi la domenica, le due visioni opposte di Sulík e Krajniak

Il vice primo ministro e ministro dell’Economia liberale Richard Sulík (SaS) ritiene che una volta passata la pandemia di coronavirus i negozi dovrebbero rimanere aperti la domenica. Sulík, che ha già battagliato con la linea dura del primo ministro Igor Matovič (OĽaNO) per far ripartire al più presto l’economia senza perdere tempo, contando così di evitare guai peggiori per imprese e cittadini, ha espresso ieri il suo fondamentale disaccordo «sul fatto che i negozi siano chiusi domenica». La chiusura dei negozi di domenica «limita la libertà delle persone», ha detto il ministro, citando oltre a chi vuole fare shopping anche, in particolare, coloro che vogliono lavorare e che per il lavoro festivo vengono pagati con gratifiche più alte. Sulík ha detto di attendersi che i negozi potranno riaprire la domenica una volta terminata l’emergenza, come del resto, dice, gli ha promesso il primo ministro Matovič.

Secondo il ministro del Lavoro, Affari Sociali e Famiglia Milan Krajniak (Sme Rodina), invece, i negozi dovrebbero rimanere chiusi la domenica anche dopo la fine dell’epidemia. Krajniak ammette che non c’è nel suo partito un’opinione comune su questo tema, ma lui è a favore della chiusura dei negozi nei festivi, un argomento in ogni caso «di cui discuteremo» e sul quale lasceremo «i nostri parlamentari liberi di decidere» se una proposta in questo senso arrivasse in Parlamento. Io penso che sia positivo «se i dipendenti dei negozi possano aspettarsi un giorno di libertà a settimana, da trascorrere con le loro famiglie», ha spiegato il ministro. Nelle discussioni con gli operatori delle catene commerciali abbiamo visto che anche loro possono sostenere una tale decisione, perché credono che non risentiranno di un minor fatturato nonostante i negozi chiusi di domenica, ha aggiunto Krajniak.

(Red)

Foto Pxfuel CC0

Be the first to comment

Rispondi

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetto" nel banner a fondo pagina"

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.