Min. Ambiente: si farà un inventario delle acque sotterranee della Slovacchia

La Corte dei conti slovacca (Ufficio supremo di controllo / NKÚ) effettuerà un’ispezione approfondita del monitoraggio della qualità delle acque sotterranee, che dovrà risultare in un inventario della qualità e quantità delle acque potabili sotterranee della Slovacchia. Una problematica che trova completamente d’accordo il ministro dell’Ambiente Ján Budaj (OĽaNO), secondo il quale all’audit che sarà effettuato nei prossimi mesi prenderanno parte anche esperti svedesi. «Le risorse di acqua potabile sono il più grande tesoro di questo paese», ha detto il ministro, «e il suo monitoraggio e protezione costante sono una questione esistenziale per il futuro della Slovacchia». Budaj crede che un audit esterno, di cui siano parte esperti stranieri, è un primo passo verso l’adempimento dell’impegno della dichiarazione programmatica del governo per aumentare la consapevolezza dell’opinione pubblica sulla qualità dell’ambiente nel paese. Il ministero ritiene che il controllo di NKÚ possa comportare una riduzione dei rischi di inquinamento e una protezione più efficace delle acque sotterranee di importanza nazionale.

(Red)

Foto MabelAmber CC0

Be the first to comment

Rispondi

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetto" nel banner a fondo pagina"

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.