La regione di Trenčín rimane la più trasparente, Bratislava è ultima

Quanto ad apertura e accesso alle informazioni la regione autonoma più trasparente in Slovacchia è quella di Trenčín, e la peggiore è Bratislava, secondo il report di Transparency International Slovakia (TIS) pubblicato oggi. I voti di TIS riguardano l’apertura e accessibilità delle informazioni dei rappresentanti delle regioni autonome a circa metà del mandato quadriennale, che solo per questa volta sarà di cinque anni, e alla fine. Le ultime elezioni regionali si sono svolte nell’autunno 2017, le prossime saranno nel 2022 in un “election day” che vedrà contemporaneamente per la prima volta anche il voto per le municipali.

Trenčín era già la regione pià trasparente e conferma il primato in leggero miglioramento con 76,5 punti (su 100), davanti a Banská Bystrica che guadagna tre posizioni (dal quinto al secondo posto) a 68,5 punti. Al terzo posto la regione di Košice, che si è staccata dall’ultimo posto per arrivare sul podio a 66 punti. Secondo TIS il miglioramento di Košice è molto dovuto all’adozione di misure anticorruzione e ai cambiamenti delle regole per importanti processi operativi.

Bratislava con la sua regione ha ricevuto 53,7 punti, risultando ultima in classifica, anche se rispetto alla precedente ha migliorato di 4 punti. A penalizzare la regione di Bratislava il nuovo sito web, che non permette di raccogliere così tante informazioni come nel caso di altre regioni, dice TIS.

Complessivamente le regioni sono migliorate, con un punteggio medio che ha raggiunto un record di 63 punti. Il colore politico dei governatori e dei consigli regionali non sempre dà indicazioni su cosa aspettarsi dall’amministrazione regionale riguardo alla trasparenza. Le prime tre regioni sono guidate da governatori di colori e politiche diverse. Governatore a Trenčín è Jaroslav Baska (Smer-SD), già ministro in un governo socialdemocratico e uno dei due soli presidenti di regione rimasti a Smer; Banská Bystrica, dopo un mandato di Kotleba, è ora guidata da Ján Lunter, imprenditore eletto con il sostegno del concittadino Peter Pellegrini (Smer-SD) e dei partiti Most-Híd e Progresívne Slovensko; infine, a Košice governa Rastislav Trnka, che dopo un breve passaggio nel partito #Siet/Rete di Radoslav Procházka si è smarcato e ha vinto le elezioni del 2017 con il sostegno di una coalizione composta da KDH, SaS, OĽaNO, NOVA e ŠANCA.

(Red)

Immagine: elab. B.Slovacchia

Be the first to comment

Rispondi

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetto" nel banner a fondo pagina"

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.