Anniversari: il 4 maggio 1919 moriva Milan Rastislav Štefánik

Lunedì 4 maggio cadeva il 101° anniversario della morte generale Milan Rastislav Štefánik, uno dei padri fondatori della Cecoslovacchia e maggiore personalità slovacca a livello internazionale. In genere questa ricorrenza viene celebrata con grande dispiego di coreografie, forze militari, massime istituzioni dello Stato e numerosi diplomatici stranieri, nonché un pubblico di cittadini più o meno ampio presso il maestoso memoriale nel quale è sepolta la salma del grande slovacco sulla cima del monte Bradlo, nella Slovacchia occidentale. Così è stato l’anno scorso, quanto si è celebrato il centenario. Ma la pandemia impedisce assembramenti di persone e così la giornata è stata celebrata sommessamente.

La presidente Zuzana Čaputová ha onorato la memoria del generale presso il monumento sul luogo della sua tragica morte, a Ivanka pri Dunaji nei pressi dell’aeroporto di Bratislava. Čaputová ha detto in questa occasione che è importante, per il nostro presente e il nostro futuro, ricordare le grandi personalità della nostra storia. «Il generale Štefánik ha dimostrato di essere una personalità complessa non solo nella sua educazione e nella sua visione, ma anche nel suo coraggio. Fu responsabile dell’istituzione delle Legioni ceco-slovacche, del ritiro della Slovacchia dal Regno d’Ungheria e dell’istituzione della Repubblica Cecoslovacca. La vita di Milan Rastislav Štefánik fu breve, ma piena di azioni che lasciarono un segno significativo».

Il presidente del Parlameno Boris Kollár (Sme Rodina) ha commemorato il 101° anniversario domenica 3 maggio presso il memoriale a Štefánik a Brezová pod Bradlom. «Se non ricordiamo la nostra storia, come nazione non avremo un futuro», ha scritto Kollár su un social network sottolineando il ruolo di Štefánik nella creazione di uno Stato comune di cechi e slovacchi. Kollár ha rilevato la necessità di ricordare il suo messaggio alle giovani generazioni in modo che anche loro possano conoscere meglio la storia della Slovacchia. Kollár ha posto una corona sulla sepoltura anche per conto del primo ministro Igor Matovič (OĽaNO), impossibilitato a recarsi in quel luogo perché occupato in altre faccende nella capitale. Lunedì 4 si è poi recato presso il monumento a Štefánik a Bratislava, sulla piazza omonima in riva al Danubio nei pressi di Eurovea, dove ha reso omaggio in veste di presidente del Parlamento.

Uverejnil používateľ Sme rodina Pondelok 4. mája 2020

Milan Rastislav Štefánik, una delle poche personalità slovacche che sono unanimente apprezate dalla popolazione, nacque il 21 luglio 1880 a Košariska, come sesto di 12 bambini nella famiglia di un pastore evangelico. Ha studiato edilizia e astronomia all’Università Carlo di Praga. Dopo aver difeso la sua dissertazione su una nuova stella nella costellazione di Cassiopea fu impegnato in ricerche scientifiche presso l’Osservatorio Meudon di Parigi, al tempo uno dei luoghi più famosi per lo studio dell’astronomia. Nel 1912 acquisì la cittadinanza francese. Dal 1914 al 1918 fu al servizio dell’esercito e della diplomazia francese e allo stesso tempo divenne, insieme a Tomáš Garrigue Masaryk e Edvard Beneš, il principale rappresentante della resistenza cecoslovacca, cercando di creare uno stato indipendente cecoslovacco. Morì il 4 maggio 1919 in un incidente aereo dai contorni ancora non del tutto chiariti nei pressi di Bratislava con un velivolo Caproni Ca.33 dell’esercito italiano partito dal campo volo di Campoformido, vicino a Udine. Lo accompagnavano in Cecoslovacchia, dove sarebbe divenuto ministro della Guerra, il tenente pilota Giotto Mancinelli-Scotti, il sergente Umberto Merlini e il soldato motorista Gabriele Aggiusti. Le salme di due di loro, Merlin ed Aggiusti, riposano con Štefánik nel grande memoriale, mentre le spoglie di Mancinelli Scotti vennero riportate in Italia dalla famiglia.

(La Redazione)

Foto prezident.sk, FB, FB

 

1 Trackback / Pingback

  1. Eslovaquia ha celebrado el 101 aniversario de la muerte del general Štefánik – Buenos diás Eslovaquia

Rispondi

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetto" nel banner a fondo pagina"

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.