Scuole, Matovič: si potrebbero aprire per almeno un mese durante l’estate

Secondo il primo ministro Igor Matovič ai bambini potrebbe essere permesso andare a scuola per almeno un mese durante le vacanze estive per recuperare almeno in parte quanto hanno perso in queste settimane di chiusura. Il premier lo ha detto sabato parlando al programma radiofonico di RTVS “Sobotne dialogy”. Le scuole di tutti gli ordini e gradi sono state chiuse con ordine dell’unità centrale di crisi con un provvedimento del 12 marzo scorso, a far data da lunedì 16 marzo, inizialmente per due settimane. Ma diverse scuole avevano chiuso una settimana prima, in particolare nella regione di Bratislava.

Il mese “di recupero” potrebbe svolgersi tra luglio e agosto. Ma sarà possibile programmare una cosa del genere solo se i cittadini della Slovacchia continueranno a comportarsi bene e fare progressi nel caso di nuovi contagi da coronavirus. A decidere tuttavia, ha ribadito ancora una volta Matovič, dovrebbero essere non i politici ma gli epidemiologi, che a suo parere devono avere competenza anche sulla riapertura dei negozi. Una dichiarazione in pieno contrasto con quanto da settimane va dicendo il vicepremier e ministro dell’Economia Sulík (SaS), che voleva aprire tutto già dopo Pasqua e da tempo mette in guardia sui devastanti effetti economici dovuti al blocco dell’economia. Matovič sostiene tuttavia che avere persone sane in Slovacchia significa anche avere «aziende più sane» e in grado di riprendersi velocemente non appena la domanda estera ripartirà. Sulla presunta insubordinazione di Sulík, che lui ha definito “privo di responsabilità”, il primo ministro ha detto che sarebbe contento se almeno una volta tentasse di «sottomettersi all’autorità», che in questo caso sono gli esperti.

(Red)

Foto FB/policiaslovakia

Be the first to comment

Rispondi

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetto" nel banner a fondo pagina"

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.