1° maggio di 180 anni fa: emesso in Gran Bretagna il primo francobollo Penny Black

Il primo francobollo della storia dell’umanità è stato emesso dalla Gran Bretagna 180 anni fa. Era il 01 maggio 1840 e nasceva l’ormai famosissimo “Penny Black“. Il suo soprannome deriva dal fatto che costava 1 penny ed era di colore nero.

Prima del “Penny Black”, cioè prima dell’invenzione del francobollo, il destinatario della corrispondenza ne pagava il prezzo alla consegna; la tariffa postale dipendeva dalla quantità di pagine, dalla distanza percorsa dal corriere o portalettere che generalmente era un postiglione e il mezzo di trasporto era per la gran parte costituito dal cavallo.

L’idea del francobollo è attribuita senza dubbi a Sir Sir Rowland Hill, insegnante nonché politico inglese, che nel 1839 attuò un’importante riforma postale: introdusse – primo al mondo – l’uso di una marca adesiva con cui affrancare la posta come prova del pagamento. Per questo motivo Hill è considerato l’inventore del francobollo, che lui introdusse in Gran Bretagna nel 1840, anno di emissione del famoso “Penny Black”. Si interessò anche di tecniche di stampa, ottenendo un brevetto al riguardo degli stereotipi curvi da usare nelle macchine rotative. Quel pezzo di carta  di misura sufficiente per la timbratura e con un lato adesivo per poterlo incollare ha ormai un suo proprio specifico nome: francobollo.

Ora il costo del Penny Black tra i collezionisti varia tra gli 80 e i 40mila euro, ma non è considerato un francobollo raro poiché pochi mesi, prima della sostituzione del “Penny Black” con il Penny Red, ne furono stampati 70 milioni di pezzi… Il francobollo riporta, come nelle migliori tradizioni, il profilo della giovane regina Vittoria. Molti altri francobolli sono oggigiorno molto più costosi e apprezzati del “Penny Black”.

A seguito dell’invenzione del francobollo la gente si mise a scrivere lettere più frequentemente, e non solo per necessità, aumentò quindi anche il livello di alfabetizzazione della popolazione.

Il “Penny Black” doveva essere emesso ufficialmente il 6 maggio ma in realtà è stato emesso alcuni giorni prima, e più esattamente il 1° maggio 1840. Le poste italiane il 25 ottobre 1985, in occasione dell’Esposizione Mondiale di Filatelia “Italia 85” hanno emesso un foglietto commemorativo riproducente il primo francobollo emesso in Italia il 01 gennaio 1851 e il “Penny Black” riportante la data di emissione ufficiale del 6 maggio 1840.

Le stesse poste del Regno Unito nel 1970, in occasione della Mostra filatelica di Londra “Philympia 70” per commemorare i 130 dall’emissione del primo francobollo hanno emesso una serie di 3 francobolli, uno dei quali, del valore facciale di 5 penny, riportante il suo antenato “Penny Black”.

Venti anni dopo per commemorare lo stesso anniversario il Regno Unito il 10 gennaio e il 03 maggio 1990 emetteva due buste primo giorno di emissione.

Nello stesso anno, il 15 ottobre, anche le Isole Salomone (Stato insulare di circa mille isole, che complessivamente coprono una superficie di 28.000 chilometri quadrati dell’oceano Pacifico meridionale) hanno emesso un francobollo per commemorare il primo famoso francobollo della storia postale mondiale…

Quindi buon primo maggio anche al Penny Black e a tutti i filatelisti

A presto su questa rubrica, curata da Domynex

per info: stamps@domynex.com

 

 

 

Be the first to comment

Rispondi

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetto" nel banner a fondo pagina"

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.