Banca centrale: riviste le stime, il PIL potrebbe scendere del 9%

Secondo l’ultimo aggiornamento delle stime macroeconomiche della Banca centrale slovacca (NBS), il PIL nazionale dovrebbe registrare quest’anno una recessione di una percentuale tra il 5,8 e il 13,5%; lo scenario più probabile prevede un calo di circa il 9%. Solo un mese fa la banca aveva previsto un calo presunto e temporaneo del 5%, con un potenziale peggior scenario recessivo in cui il PIL sarebbe diminuito del 10%.

Intanto, il disavanzo pubblico nel 2020 dovrebbe subire un significativo peggioramento a causa delle minore entrati dovute alla recessione e alle maggiori spese per far fronte all’emergenza, ampliandosi a una cifra tra il 6,9 e il 10,3% del PIL. Anche il debito pubblico sarà fortemente colpito dalla crisi, e aumenterebbe al 56,6% del PIL, o addirittura al 64% nello scenario peggiore.

La Banca centrale raccomanda al governo l’adozione di misure fiscali incisive e urgenti allo scopo di prevenire danni economici ancora maggiori.

Le conseguenze sull’occupazione nel paese saranno devastanti, dice la banca, che prevede un numero compreso tra 46.000 e 100.000 posti di lavoro che potrebbero essere persi a causa della recessione. Secondo NBS le misure messe in campo finora dal governo per mantenere l’occupazione potrebbero avere salvato 50.000 posti di lavoro.

Nel frattempo anche i salari nominali e reali diminuiranno di circa il 3% quest’anno, almeno nello scenario medio previsto da NBS, e anche l’inflazione diminuirà.

Secondo la prognosi della Banca centrale, nel 2021 ci sarà una ripresa nell’ordine del 7,2-8,3% del PIL.

NBS ha anche avvisato che nel primo trimestre di quest’anno si sono ridotti della metà gli utili delle banche slovacche, e se questa condizione continua potrebbero essere solo tre le banche nel paese che chiuderanno l’anno in utile. Da settimane il governatore chiede al governo di cancellare l’imposta speciale sulle banche che alla fine della scorsa legislatura il Parlmento ha rinnovato, non senza polemiche, e che le banche contestano.

(Red)

Illustr. BS

Be the first to comment

Rispondi

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetto" nel banner a fondo pagina"

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.