NAKA arresta un uomo che ha minacciato di morte il primo ministro

Agenti della NAKA, l’Agenzia anticrimine slovacca, hanno arrestato ieri un uomo slovacco che aveva pubblicato un video sul suo profilo Facebook in cui imbracciando un’arma minacciava verbalmente il primo pinistro Igor Matovič. La polizia ha anche sequestrato l’arma in questione, presumibilmente un fucile d’assalto cecoslovacco vz. 58, prodotto dagli anni Sessanto fino ai primi Duemila. Non è chiaro se l’arma sia funzionante, o in versione depotenziata. O anche una versione per softair.

Secondo Denník N l’uomo è un giovane fan di Marian Kotleba, il leader del partito di estrema destra ĽSNS con il quale appare in una foto, e dal video sembrerebbe avere un equilibrio mentale molto poco stabile. Nel video l’uomo afferma che Matovič è un traditore della nazione e ha minacciato di ucciderlo. Lo offende con molte volgarità e gli dice che finirà all’inferno. Poi intona un pezzo di una musica funebre. L’arrestato avrebbe simpatia anche per gruppi estremisti e paramilitari come Vzdor Kysuce, Slovenská pospolitosť e Slovenskí branci, e pubblicava video-sermoni pseudoreligiosi. Tra le foto che ha pubblicato sul suo profilo figura spesso il fucile, anche imbracciato da una bambina, e anche insieme alla biografia di Marek Hamšík del 2010.

(Red)

Be the first to comment

Rispondi

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetto" nel banner a fondo pagina"

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.