Scienziati slovacchi sviluppano test PCR per la diagnosi di Covid-19

Un team di scienziati slovacchi guidato dalla società slovacca MultiplexDX ha sviluppato tecniche di PCR che aumenteranno in modo significativo il numero di test per rilevare la malattia COVID-19. Lo ha riferito Robert Mistrík, membro dell’unità permanente di crisi che ha partecipato allo sviluppo del test. I primi 100.000 di questi test saranno finanziati dalla fondazione della società di sicurezza informatica slovacca ESET. «Vogliamo che la Slovacchia sia autosufficiente in questo settore», ha affermato Mistrík, che ha anche partecipato allo sviluppo del test, condotto dallo scienziato Pavol Cekan.

Gli scienziati hanno spiegato che il test è stato sviluppato appositamente per identificare i ceppi slovacchi di SARS-CoV-2 e consentire diagnosi affidabili nelle prime fasi di COVID-19. Il test è attualmente nella sua fase finale di sviluppo e validazione e dovrebbe entrare nella fase di produzione nei prossimi giorni. Dopo il processo di certificazione, l’Autorità di salute pubblica effettuerà un test diagnostico diretto di alta qualità in circa tre settimane per rilevare il virus nelle prime fasi dell’infezione respiratoria. Il primo ministro Igor Matovič (OĽaNO) ha elogiato questa iniziativa esemplare, «che aiuterà tutte le persone in Slovacchia».

La PCR o “reazione a catena della polimerasi” è un test che consente di rilevare un frammento del materiale genetico di un agente patogeno o di un microrganismo per la diagnosi di una malattia.
Nelle ultime settimane questo test diagnostico rapido è stato utilizzato per rilevare l’infezione COVID-19. La PCR consente di localizzare e amplificare un frammento del materiale genetico di un agente patogeno o di un microrganismo, una molecola di RNA nel caso del coronavirus. Il campione respiratorio di una persona sospettata di essere infettata viene analizzato in un laboratorio di microbiologia e se il test rileva l’RNA del virus il risultato è positivo. D’altra parte, se la tecnica PCR non rileva il materiale genetico del virus, la persona non sarebbe infetta. La PCR presenta un certo grado di complessità, richiede personale sanitario addestrato e preparato e non può essere eseguita a casa del paziente. Questo tipo di test rileva il coronavirus con elevata specificità e sensibilità e impiega alcune ore per ottenere risultati.

(Fonte BDE)

Illustr. geralt CC0

Be the first to comment

Rispondi

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetto" nel banner a fondo pagina"

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.