Proroga delle dichiarazioni dei redditi per persone fisiche e società a seguito COVID-19

Domani 31.03.2020 sarebbero scaduti i termini per la presentazione normale delle dichiarazioni dei redditi e il pagamento delle relative imposte dovute per i redditi prodotti nell’anno 2019. La normativa in vigore prevedeva la possibilità per tutti i contribuenti a loro propria insindacabile decisione di spostare tale termine al 30 giugno “previa comunicazione da prodursi telematicamente all’ufficio fiscale”. Spostamenti più lunghi per particolari situazioni erano possibili ma solo su richiesta accettata da parte del DU (ufficio fiscale).

A seguito dell’epidemia di coronavirus e delle chiusure, volontarie e forzate, di molte attività, fra i provvedimenti approvati dal nuovo governo è previsto lo spostamento delle scadenze fiscali dal 31.03.2020 al 30.06.2020 con il conseguente spostamento d’ufficio dei termini per il pagamento delle imposte dovute.

Nelle misure adottate sembrerebbe che non sia prorogata la possibilità di destinare il 2% dell’imposta dovuta ad associazioni od organizzazioni senza scopo di lucro. Nel dubbio riteniamo che sarebbe opportuno che tutte le aziende presentino in via telematica in ogni caso la propria scelta di spostare al 30 giugno la propria dichiarazione in modo da avere tutte le possibilità previste dalla normativa normale, in corso di validità.

Con l’occasione avvisiamo tutti i nostri clienti che tale richiesta sarà inoltrata domani se non già in precedenza presentata.

Loris Colusso

Be the first to comment

Rispondi

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetto" nel banner a fondo pagina"

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.