Economia sospesa, ma si cerca comunque manodopera, meglio se locale

Molte imprese anche in Slovacchia hanno sospeso la propria attività, vuoi per il congelamento in molti paesi della produzione e commercio di beni non indispensabili, vuoi per la difficoltà di proteggere i propri lavoratori a sufficienza e la volontà di ridurre i pericoli di diffusione del coronavirus. Ma nel frattempo, anche se parrebbe ovvio il contrario, la domanda di nuova manodopera nel settore manifatturiero non è diminuita al minimo.

Anzi, secondo la società di ricerca di personale Manuvia cresce l’interesse per lavoratori slovacchi, possibilmente a livello locale, mentre è completamente sospeso il reclutamento di manodopera dall’estero. Manuvia afferma di prepararsi per essere pronta alla fine della crisi, quando una volta allentate le misure restrittive dovute al coronavirus le aziende ricominceranno ad assumere centinaia di nuovi dipendenti per riprendere la produzione.

Oggi il settore che tira di più è quello della logistica e trasporti, che non si è ancora fermato malgrado il rallentamento dovuto alla chiusura del settore automobilistico e allo stop dell’economia anche nei paesi vicini, ma che deve funzionare a pieno ritmo per rifornire il settore della distribuzione alimentare al dettaglio, al distribuzione di farmaci e le imprese del commercio elettronico.

Ma si cercano anche sarte e cucitrici con esperienza per aziende del settore tessile che si sono riconvertite nella produzione di mascherine di protezione, e personale per le ditte che fabbricano prodotti per la disinfezione e dispositivi di protezione individuale.

Nemmeno le imprese del settore digitale si sono fermate, oggi che tutti stanno più tempo a casa (in Slovacchia non è stato ancora dichiarato il coprifuoco) utilizzano di più le tecnologie di comunicazione e il web. Vedi qui il nostro articolo.

Uffici del lavoro, comunicazione a distanza

Ma per chi nel frattempo avesse perso il lavoro e dovesse iscriversi presso gli uffici di collocamento, è nato un nuovo modo di farlo a distanza. Gli uffici del lavoro invitano i cittadini a valutare bene una visita presso i centri locali di persona, e a preferire laddove è possibile la comunicazione via e-mail e il contatto telefonico. Vale per chi ha perso il lavoro e desidera registrarsi o per altri tipi di richieste. Nel frattempo, gli uffici lavorano a orario ridotto e tutte le scadenze sono state prorogate. Qui l’elenco e i contatti di tutti gli uffici locali.

 

(La Redazione)

Foto Piqsels CC0, FB/SalonCyntia

Be the first to comment

Rispondi

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetto" nel banner a fondo pagina"

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.