Chiuse le frontiere con l’Ungheria e la Polonia. Ministero: non viaggiate, rischiate di non poter tornare

Oggi alle 12:00 la Slovacchia ha chiuso i valichi di frontiera con la Polonia, tranne due nei quali sarà permesso il transito di camion e passeggeri: Trstená nella regione di Žilina e Vyšný Komárnik nella regione di Prešov.

Mentre l’Ungheria ha chiuso dalla mezzanotte di ieri tutti i confini di Stato agli stranieri, compresi gli slovacchi. Non è chiaro cosa succede ai tanti cittadini slovacchi che vivono nell’area di confine in Ungheria e si recano al lavoro in Slovacchia. La chiusura dei valichi ha provocato nella notte e in mattinata una grande concentrazione di centinaia mezzi pesanti a Bratislava, bloccati dalla decisione ungherese. La direzione della polizia di Stato slovacca sta discutendo con la controparte ungherese per aprire almeno un punto di transito in modo da lasciare transitare il traffico pesante internazionale. La decisione ungherese ha provocato simili provvedimenti di Slovenia e Croazia, con lunghissime code di Tir in attesa di uno schiarimento al confine tra Italia e Slovenia.

ROZSIAHLE KOLÓNY NA BRATISLAVSKOM OBCHVATE SÚVISIA S UZATVORENÍM HRANÍC DO MAĎARSKA ČUNOVO-RAJKAUZATVORENIE BRATISLAVY V SÚVISLOSTI S KORONAVÍRUSOM=Hoax❗❗❗

Uverejnil používateľ Polícia SR – Bratislavský kraj Utorok 17. marca 2020

Da stamattina alle 8:00 alle 18:00 del 22 marzo potranno attraversare la frontiera esterna di Schengen in direzione Ucraina al valico di Vyšné Nemecké, anche a piedi, solo i cittadini ucraini e gli stranieri residenti in Ucraina.

Ministero degli Esteri: non viaggiate

Vista la situazione che si e rapidamente compicata negli ultimi giorni per le misure prese di restrizione di movimenti e trasporti da diversi paesi a causa della diffusione del nuovo coronavirus, e dello sviluppo oggi del tutto imprevedibile dell’adozione di nuove misure restrittive, il ministero degli Affari esteri slovacco raccomanda ai cittadini di non viaggiare in nessun paese del mondo. Chi dovesse mettersi in viaggio ora dalla Slovacchia verso l’estero si espone a un rischio reale di impossibilità o restrizioni di poter rientrare in patria. Il ministero ricorda inoltre che in base alle ulteriori decisioni prese domenica dal governo, chiunque entra in Slovacchia dall’estero (cosa permessa solo ai cittadini slovacchi o a chi ha residenza permamente o temporanea in Slovacchia) dovrà obbligatoriamente passare i 14 giorni di quarantena in isolamento in una struttura del ministero degli Interni.

Dove trovare informazioni dettagliate

Informazioni sulla situazione delle frontiere e le possibilità di viaggio sono riassunte, con tutte le misure prese da ciascun paese, nella sezione del sito del ministero degli Esteri dedicata al COVID-19, oppure in questo speciale del sito del quotidiano Denník N.

(La Redazione)

Foto FB/poliziaslovakia

Be the first to comment

Rispondi

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetto" nel banner a fondo pagina"

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.