Sulik: I costi di costruzione dell’autostrada D1 caleranno della metà

I costi di costruzione dell’autostrada D1 nel tratto tra Hricovske Podhradie e Dubna Skala (regione di Zilina) saranno “ridotti di almeno la metà” ha dichiarato il Presidente di SaS, Richard Sulik in una conferenza stampa, ieri. Se il terzo pacchetto della D1 fosse stato realizzato tramite i progetti public-private partnership (PPP), sarebbe costato 6,78 miliardi di euro in 30 anni. Invece con la soluzione proposta da SaS ed approvata dal Consiglio di Coalizione il 13 dicembre scorso, si risparmieranno oltre tre miliardi di euro, ha dichiarato Sulik, riportando come esempio che i costi dell’ investimento caleranno da 1,62 miliardi a 1,3 miliardi di euro, che le spese previste per l’assicurazione delle opere (200 milioni di euro) verranno completamente abbattute ed in generale tutti i costi operativi saranno più economici. Inoltre i costi derivanti da interessi caleranno da 3,9 miliardi a 1,7 miliardi di euro grazie al tasso di interesse privilegiato (5%) di cui può beneficiare uno Stato prendendo in prestito il denaro direttamente, contro un 9% se fornito da concessionario. La sezione lunga 29,9km sarà suddivisa in quattro parti, di cui la prima prevede la realizzazione del tunnel di Visnove, che dovrebbe essere terminata nel 2016. In seguito verranno aperti gli altri cantieri, secondo la nuova linea di accordo della Coalizione i progetti saranno finanziati in prevalenza con finanziamenti Europei, che sottostanno ad approvazione della Commissione Europea.

TASR

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*