Meciar auspica di rimanere al Governo con Fico il prossimo 12 Giugno

Vladimir Meciar, leader dello LS-HZDS, ha ribadito in una conferenza stampa di  Venerdi scorso la propria disponibilità a dare allo SMER-SD il proprio contributo nella prossima compagine di governo. Commentando i risultati e le chances dei partiti che dovrebbero potere superare la soglia di sbarramento del 5 percento ed avere così propri rappresentanti in Parlamento, Meciar ha definito in crisi di identità e di programma lo SDKU-DS, circa il quale non tutto si è ancora detto (sul presunto scandalo che ha costretto Mikulas Dzurinda ha ritirare la propria candidatura da leader del partito e da antagonista numero uno per il premierato, in alternativa a Fico). Jan Figel, leader dei Cristiano Democratici dello KDH è stato invece definito „pigro“ e portavoce più degli interessi della Chiesa che non dei propri programmi di partito. Del movimento Libertà e Solidarietà –SAS- Meciar ha invece stigmatizzato gli estremismi della propria campagna: droga ed omosessualità i primi, che difficilmente genereranno ampi consensi nell’elettorato.Per finire, sul partito pro-Ungheria SMK ha evidenziato la incapacità di essere non-dipendente dagli sviluppi della situazione politica a Budapest, dipingendo quindi con molti punti interrogativi il proprio comportamento.

(Fonte Tasr)

a dare allo SMER-SD il proprio contributo nella prossima compagine di governo. Commentando i risultati e le chances dei partiti che dovrebbero potere superare la soglia di sbarramento del 5 percento ed avere così propri rappresentanti in Parlamento, Meciar ha definito in crisi di identità e di programma lo SDKU-DS, circa il quale non tutto si è ancora detto (sul presunto scandalo che ha costretto Mikulas Dzurinda ha ritirare la propria candidatura da leader del partito e da antagonista numero uno per il premierato, in alternativa a Fico). Jan Figel, leader dei Cristiano Democratici dello KDH è stato invece definito „pigro“ e portavoce più degli interessi della Chiesa che non dei propri programmi di partito. Del movimento Libertà e Solidarietà –SAS- Meciar ha invece stigmatizzato gli estremismi della propria campagna: droga ed omosessualità i primi, che difficilmente genereranno ampi consensi nell’elettorato.Per finire, sul partito pro-Ungheria SMK ha evidenziato la incapacità di essere non-dipendente dagli sviluppi della situazione politica a Budapest, dipingendo quindi con molti punti interrogativi il proprio comportamento.

(Fonte Tasr)

Rispondi

 SKG Auto & Tir Services s.r.o.

Vai al sito

news giorno x giorno

agosto: 2017
L M M G V S D
« Lug    
 123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
28293031  

ARCHIVIO

pubblicità google