Logistica ieri e oggi. Parte 13: le Organizzazioni

Non è possibile affrontare argomenti di Logistica senza conoscere il funzionamento di un’azienda o di una organizzazione. Queste conoscenze sono importanti ai fini della gestione dei vari processi e funzioni nei quali è articolata un’azienda. In linguaggio aziendale una organizzazione è una struttura gerarchica fatta di persone che operano tutte insieme all’interno di “processi” e “funzioni”, ai fini del raggiungimento di obiettivi ed interessi comuni.

Una funzione è una parte dell’organizzazione e riveste caratteristiche strategiche; ad esempio, l’Amministrazione; un processo, è uno svolgersi di eventi all’interno di una funzione. In questo caso l’Ufficio Fatturazione è un processo facente parte dell’Amministrazione.

Funzioni e processi, non sono entità a sé o chiuse, ma si relazionano tra di loro (a volte con difficoltà), ma sono composte di persone e possono quindi essere considerate “entità sociali” e reagiscono, singolarmente o collettivamente, agli stimoli esterni; per funzionare utilizzano tecnologie e quindi le consideriamo come “entità tecniche”.

Le relazioni fra funzioni e processi danno vita all’azienda, la fanno “funzionare” e consentono il raggiungimento di uno o più obiettivi: un utile, un nuovo prodotto, un aumento nelle vendite, un cambiamento.

Queste interazioni, nel corso degli anni, si sono evolute con l’evolversi delle tecnologie, delle conoscenze e delle esperienze individuali e collettive; si pensi solo all’avvento dei computers, dei moderni programmi di MRP (Materials Requirements Planning), fino all’EDI (Electronic Data Interchange). Naturalmente, molto si è studiato, analizzato e verificato circa queste interazioni, con lo scopo di migliorare il lavoro, aumentarne l’efficienza e la qualità, facilitarlo.

Il Prof. Henry Mintzberg, accademico canadese, ha proposto un suo proprio modello (foto 1 – Modello di Mintzberg). L’immagine proposta illustra chiaramente una moderna struttura aziendale: il vertice strategico, che fornisce una guida, sforna obbiettivi, strategie a lungo termine; le tecno-strutture, che forniscono idee, innovazione, prodotti (Marketing, Ricerca & Sviluppo); lo staff di supporto, che è responsabile del corretto funzionamento di tutto il sistema (manutenzione macchinari e generale, risorse umane); le linee intermedie, che “fanno” mediazione fra il vertice strategico e gli altri livelli, controllando e garantendone il corretto funzionamento in base alle direttive; infine, ma non ultimo, il livello operativo, che costituisce la base dell’intero sistema (Produzione).

Questo sistema, se correttamente sviluppato e condotto, garantisce ottima integrazione fra tutte le funzioni ed i processi aziendali, anche attraverso dettagliati programmi di controllo di efficienza e qualità. Ecco perché una simile organizzazione ben si presta all’applicazione di tecniche e concetti di Logistica e Supply Chain Management.

(FFW)

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*