Imprenditori: la spesa pubblica ha bisogno di tagli più radicali

L’Associazione degli imprenditori slovacchi (ZPS) ritiene che il bilancio dello Stato approvato per il 2011 sia un’opera “in transizione”, destinata a collegare due periodi diversi – quello della irresponsabilità di bilancio e quella del ripristino della disciplina fiscale nel settore pubblico . In ogni caso, pensa l’Associazione, le finanze pubbliche dovrebbero essere tagliate in modo più radicale sul versante della spesa.

Gli imprenditori di ZPS sono convinti che le caratteristiche di consolidamento del bilancio siano inevitabili, ma il consolidamento da solo non basta per migliorare le prospettive dell’economia della Slovacchia. Quel che è importante, dicono, è la volontà di attuare strumenti per migliorare l’ambiente imprenditoriale, che deve rimanere tra le maggiori priorità del Governo.

In considerazione del fatto che il bilancio 2011 è stato compilato in modo affrettato, non sarebbe realistico aspettarsi che introduca sostanziali modifiche al sistema, hanno detto i rappresentanti di ZPS. Vedono con favore l’intenzione del Governo di comprimere il disavanzo di bilancio sotto il 5% (la stima è del 4,9% per il 2011), ma criticano il fatto che il Governo vuole farlo aumentando al tempo stesso, in volume assoluto, entrambe entrate e uscite.

(Fonte TASR)

Articoli più letti

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.