Lipsic: i proprietari di auto saranno responsabili per infrazioni al Codice della strada

Le responsabilità per le infrazioni relative al traffico dovrebbero considerare non solo i conducenti, ma anche i proprietari degli automezzi, ha detto ieri il Ministro dell’Interno Daniel Lipsic in una conferenza stampa congiunta con il suo omologo ungherese Sandor Pinter. Lipsic ha riferito che la legislazione del Codice della strada dovrebbe essere modificata il prossimo anno. L’Ungheria ha già una legge in vigore al riguardo, e questo ha contribuito a ridurre il numero di incidenti stradali mortali, ha sostenuto Pinter. «Il numero di reati che riguardano la legge in oggetto è significativamente diminuito. Alla fine si può contare una riduzione del 40%», ha detto Pinter.

«Questo significa che potremo utilizzare in modo permanente i radar per misurare la velocità dei veicoli. I proprietari degli automezzi saranno ritenuti responsabili fintanto che non sia dimostrato che non erano alla guida dell’auto perché, per esempio, la vettura era stata rubata», ha detto Lispic.

I due Ministri hanno poi discusso delle priorità dell‘Ungheria per il suo periodo di presidenza dell’Unione Europea, il cui semestre inizierà nel mese di Gennaio. Tra le priorità comuni di Slovacchia e Ungheria vi sono la lotta alla corruzione e alla criminalità organizzata, la sicurezza stradale e la cooperazione nella lotta contro gli effetti delle catastrofi naturali, ha detto Lipsic.

«Le vostre priorità sono anche le nostre priorità, quindi posso dire che rappresenteremo anche gli interessi della Slovacchia», ha detto Pinter.

(Fonte TASR)

Leave a Reply

You can use these HTML tags

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

  

  

  

 SKG Auto & Tir Services s.r.o.

Vai al sito

gennaio: 2018
L M M G V S D
« Dic    
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
293031  

ARCHIVIO

Dal diario di una piccola comunista

pubblicità google