4000 dipendenti delle tre società ferroviarie slovacche rischiano il licenziamento

I dipendenti delle tre società ferroviarie statali slovacche ZSSK, Cargo e ZSR rischiano presto licenziamenti di massa, scrive il quotidiano Hospodarske Noviny. Ben 4.000 persone potrebbero perdere il lavoro, il che rappresenterebbe il numero più alto nella storia delle tre società ferroviarie: Ferrovie Cargo (10.000 dipendenti, con 2.000 posti di lavoro a rischio), della Società ferroviaria di trasporto passeggeri  ZSK (17.000 dipendenti e 1.700 posti di lavoro in pericolo) e dell‘operatore infrastrutturale Ferrovie Slovacche (5.000 dipendenti e 500 posti di lavoro incerti).

«La cassa integrazione interesserà tutta l’azienda, vale a dire tutti i tipi di lavoratori – dalla manutenzione al personale tecnico-amministrativo», ha detto il portavoce di Cargo Martin Halanda. Cargo non è in grado di rimborsare il prestito di 166 milioni di euro concesso dal precedente Governo di Robert Fico per salvare la società dalla bancarotta. È ancora in rosso e chiede rinvii alle scadenze. Cargo sta anche cercando di ottenere tariffe ridotte per l’utilizzo dei binari dalle Ferrovie Slovacche. Anche questa azienda però è in difficoltà.

La Società ferroviaria di trasporto passeggeri  ZSK ha chiesto 230 milioni di euro allo Stato per il 2011, ma riceverà soltanto 150 milioni. Ciò potrebbe portare a tagli importanti nei servizi e tariffe più alte.

I sindacati stanno cercando di convincere il Governo, e in particolare il Ministro dei Trasporti Jan Figel, che servono più soldi alle tre società per evitare i licenziamenti.

(Fonte HN)

Articoli più letti

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.