Parlamento: deficit pubblico per il 2010 previsto al 7,84% del PIL

Dopo la modifica al bilancio dello Stato, approvata dal Parlamento nella seduta di ieri, il deficit della pubblica amministrazione raggiungerà il 7,84% del PIL quest’anno. Il Ministero delle Finanze ha spiegato che i parametri del bilancio precedente (approvato dal precedente Governo) e la realtà economica attuale sono notevolmente divergenti. Il disavanzo pubblico di quest’anno era previsto in origine essere al 5,5% del PIL, che, secondo la nuova gestione delle Finanze, si è rivelata essere una cifra irrealistica.

«I risultati di quest’anno sono solo serviti a dimostrare che il bilancio dello Stato è stato compilato l’anno scorso in modo pessimo», ha detto il Ministro delle Finanze Ivan Miklos (SDKU-DS), che ha sottolineato essere ancora più sorprendente che l’ex Ministero delle Finanze aveva previsto una crescita dell’economia slovacca soltanto dell’1,9% quest’anno, mentre le ultime previsioni di crescita calcolano un 4%.

Il precedente Governo ha dovuto rivedere anche il deficit di bilancio del 2009, partendo da circa 1 miliardo a oltre 3,15 miliardi di euro di disavanzo, revisione dovuta alla recessione causata dalla crisi economica e dalle misure che lo Stato ha usato per combatterne gli effetti.

Oggi, poi, il Ministero delle Finanze ha reso noto che il livello del deficit nel mese di Novembre è aumentato di 138 milioni, attestandosi a 3,511 miliardi di euro a fine Novembre, un valore più che doppio rispetto a quello registrato a Novembre 2009, quando era di 1,576 miliardi. Dopo l’approvazione parlamentare di ieri della revisione di bilancio, il nuovo deficit previsto a fine anno è di 4,5 miliardi di euro, contro i 3,7 stimati in precedenza.

(Fonte TASR)

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*