Roma, l’Ambasciata commemora i 100 anni della nascita della Legione cecoslovacca

Ieri 24 maggio cadeva il centenario della consegna della bandiera di combattimento al generale Milan Rastislav Štefánik, uno dei fondatori della Repubblica Cecoslovacca e massimo rappresentante della Legione cecoslovacca, da parte dell’allora presidente del consiglio del Regno d’Italia, Vittorio Emanuele Orlando. Scena di quell’avvenimento storico, che rappresentò il primo riconoscimento di fatto a livello internazionale della futura Repubblica Ceco-Slovacca, furono le scalinate dell’Altare della Patria in Piazza Venezia a Roma, dove ogni anno viene commemorato. Anche ieri l’Ambasciata Slovacca, insieme all’Ambasciata della Repubblica Ceca, ha ricordato con una cerimonia di deposizione di una corona di alloro alla replica della targa dedicata al gen. Štefánik nel palazzo Generali sito in piazza Venezia, e con una serie di eventi.

Nella mattinata si è tenuto un convegno storico dal titolo “100 anni dalla nascita della Cecoslovacchia. Cechi e Slovacchi nell’Europa che cambia“, e in serata un un concerto solenne del Duo da Camera Cecoslovacco“ per onorare il Centenario della nascita della Cecoslovacchia e il Centenario della consegna della bandiera della Legione cecoslovacca.

Per l’occasione era a Roma una delegazione slovacca guidata dal ministro della Difesa Peter Gajdoš, di cui faceva parte il capo della commissione parlamentare per la Difesa e la sicurezza Anton Hrnko e il nuovo capo di stato maggiore delle Forze Armate slovacche gen. Daniel Zmeko. In giornata, e durante una cerimonia in comune con le autorità italiane all’altare della Patria, dove sono state poste corone d’alloro, Gajdoš il capo di stato maggiore delle Forze Armate d’Italia, gen. Claudio Graziano, che poche settimane fa era stato in visita in Slovacchia.

Riferendosi a Štefánik, Hrnko, vicepresidente del Partito nazionale slovacco (SNS), ha detto che era «un grande patriota, ma non un nazionalista, e non voleva che la nostra libertà opprimesse gli altri: il suo obiettivo era l’uguaglianza».

(Red)

Foto Amb. Slovacca
Foto mosr.sk

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.