Quasi sicuro, Hamšík lascia Napoli per andarsene in Cina

Mentre sotto il Vesuvio arriva il nuovo allenatore, quell’Ancelotti vincitore di tre Champions League (con Milan e Real Madrid) da tecnico, oltre alle due vinte nel Milan da giocatore, regna il malcontento tra i tifosi per la possibile fuga di alcuni dei calciatori che avevano permesso al Napoli di tenere testa alla Juve ammazzatutti. Tra gli uomini che potrebbero lasciare c’è anche il capitano Marek Hamšík, lui che fino a pochi mesi fa giurava di voler concludere la carriera nella squadra dell’asinello, dove è venerato come un dio.

Dopo undici stagioni partenopee e a 30 anni suonati, Hamšík, che ha superato di recente il record di reti della leggenda Maradona e che desiderava più di tutto vincere lo scudetto in azzurro (sogno sfumato a tre giornate dal termine del campionato), potrebbe fare le valigie con destinazione Cina, dove ci sarebbero tre squadre che gli offrono ingaggi da 10 miloni all’anno. «Ho dato tutto me stesso, forse il percorso al Napoli è giunto alla fine», ha detto di recente, spiegando di voler «provare una nuova esperienza». La delusione per lo scudetto mancato è forte, e anche essere stato lasciato in panchina nelle ultime partite non deve averlo aiutato.

Il papà Richard, sentito dal quotidiano Pravda, ha confermato che il futuro di Marek «Potrebbe essere lontano da Napoli». Secondo lui ci sono tre club cinesi pronti con offerte di 10 milioni. «C’è un serio interesse, ma le trattative non sono facili. Questo per loro non è periodo di contrattazioni, se ne riparlerà solo in inverno. Comunque mio figlio ha ancora un contratto di tre anni con il Napoli, quindi ora è tutto nelle mani degli agenti». Hamšík ne avrebbe già parlato con il presidente della squadra, De Laurentis, ma secondo papà «va via al 60%».

(Red)

Foto Clément Bucco-Lechat cc by sa

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.