Il ‘Concerto per Jan e Martina’ nel giorno del loro mancato matrimonio

Il 5 maggio, la data scelta da Jan Kuciak e Martina Kusnirova per il loro matrimonio, le due famiglie della coppia si riuniranno nel villaggio di Gregorovce, nella regione di Prešov, e con il loro consenso si terrà un concerto commemorativo. Le prime informazioni sull’evento sono state dare da Michal Kaščák del Pohoda Festival, che già pochi giorni dopo l’assassinio dei due giovani aveva messo insieme un manipolo di artisti di varia natura e aveva organizzato in fretta e furia un concerto a Bratislava.

Kaščák ha detto che nel corso di precedenti eventi commemorativi, «abbiamo scoperto quale musica piaceva a Martina e Jan», e molti dei loro artisti musicisti preferiti, e in più altri nomi noti della scena musicale slovacca e ceca, «saranno sul palco a Gregorovce per rendere omaggio ai due ragazzi e ai loro parenti».

Il Koncert pre Martinu a Jána inizierà alle ore 14 con una messa nella chiesa locale, dove si sarebbe dovuto celebrare il matrimonio dei due giovani. Due ore dopo prenderà il via il concerto, nel vicino campo da calcio. Tra i musicisti che si esibiranno ci saranno Jana Kirschner, Sima Martausová, Para, Vec e con loro Zuzana Mikulcová. Faranno la loro apparizione anche il Quartetto Konvergencie (Jozef Lupták, Marian Svetlik, Andrej Baran, Julián Veverica , Michael Kocáb, Karpatské Chrbáty. E poi Bez ladu a skladu, Chiki liki tu-a, Sendreiovci, Longital, B Complex, Živé kvety, Puding pani Elvisovej, Štefan Štec e infine il gruppo folcloristico Ľudová hudba Hornád e il coro Gregos di Gregorovce.

Nel corso della manifestazione, che si prevede svolgersi dalle 16 alle 21, saranno esposte alcune opere d’arte, come la scultura “Spojili nás” (Ci hanno unito) di Martin Dzurek e Jano Vajsábel, e Rudo Sikora prepara l’opera “Stretneme sa a zanecháme stopu” (Ci incontreremo e lasceremo una traccia), ha detto Kaščák nella presentazione dell’appuntamento.

Il principale intento del concerto è esprimere vicinanza alle famiglie della coppia uccisa, ha sottolineato Kaščák, ricordando che «L’arte libera ha bisogno per esistere di libertà, per la cui difesa Martina e Ján sono morti». L’augurio, ha concluso Kaščák, è che si uniscano a noi tutti coloro a cui importa qualcosa della Slovacchia.

Il giorno del concerto, dalla stazione di Prešov funzionerà un servizio navetta per Gregoroviec e ritorno a partire dalle 13.

Segui l’evento su Facebook.

Guarda il programma della giornata

(Red)

Foto Peter Tkac cc by sa

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.