Il governo nell’est Slovacchia, stanzia milioni per i distretti di Sabinov e Gelnica

La scorsa settimana il governo ha tenuto due sedute fuori sede in località delle regioni orientali di Presov e Kosice, dedicate ai piani d’azione a sostegno delle regioni meno sviluppate. Alle riunioni del gabinetto parteciperanno oltre ai ministri anche rappresentanti degli enti locali (sindaci e governatori), dell’amministrazione statale e dell’economia locale. Si è iniziato mercoledì a Sabinov, capoluogo dell’omonimo distretto, e si è proseguito il giorno dopo presso il villaggio di Prakovce, nel distretto di Gelnica. Nei distretti, che sono stati inclusi nella lista delle aree meno sviluppate della Slovacchia, è stata lanciata una serie di progetti per sostenere l’aumento dell’occupazione, coordinati dal ministero del Lavoro.

Per Sabinov l’esecutivo ha deciso lo stanziamento di un altro milione di euro dalle sue riserve di bilancio, denaro che dovrebbe essere speso per la ricostruzione di strade locali, edifici, chiese, e la costruzione di marciapiedi e nuove aree sportive nel capoluogo e nei comuni del distretto. I fondi non sono completamente correlati al piano d’azione, ha detto il primo ministro Pellegrini, ma sono una occasione in più per alleviare le spese del bilancio del comune. Denaro sarà anche utilizzato per strutture destinate a incentivare il turismo in quest’area.

In un precedente consiglio dei ministri del 2016 si decise di fornire a Sabinov complessivamente, nel periodo 2016-2020, 79,8 milioni di euro, quasi 58 dei quali da risorse pubbliche e 21,9 da risorse private, ai quali si aggiungeva un contributo regionale di 3,84 milioni portando l’investimento globale a oltre 83 milioni. Il piano aveva l’intento di ridurre il tasso di disoccupazione, in parte grazie alla creazione di 1.115 nuovi posti di lavoro entro quattro anni. Pellegrini ha incaricato i ministri competenti di verificare lo stato dei progetti nel distretto, e ha sottolineato che finora sono stati creati 762 posti di lavoro grazie alle misure prese meno di due anni fa.

Alla conclusione della riunione, il premier Pellegrini ha affermato che preferirebbe trovare una occupazione per coloro che vogliono rimanere a vivere nelle aree a basso tasso di sviluppo, ma d’altra parte è importante dare l’opportunità di spostarsi a chi vuole andare altrove a lavorare. Il primo ministro si è detto a favore di un mix di misure, in parte atte a creare lavoro in loco per evitare lo spopolamento e conseguente invecchiamento della forza lavoro, e contemporaneamente dare sostegno a chi è disposto a viaggiare per trasferirsi altrove.

Il giorno dopo a Prakovce il governo ha stanziato un totale di 55,75 milioni di euro da risorse pubbliche per lo sviluppo del distretto di Gelnica (32.000 abitanti), il distretto più boscoso della Slovacchia, insieme a 2,1 milioni dalla Regione di Kosice, in linea con il piano di azione per lo sviluppo 2018-2022. Con questi fondi l’esecutivo intende contribuire alla creazione di 931 nuovi posti di lavoro entro il 2022. Il tasso di disoccupazione nel distretto era pari al 12,8% a settembre 2017, contro una media nazionale al 6,4%. Oltre al piano d’azione, il governo spenderà un milione di euro dalle sue riserve per finanziare la ricostruzione di strade, scuole e chiese, nonché la costruzione tra le altre cose di un’arena per l’hockey su ghiaccio a Gelnica e di un palestra nel villaggio di Velky Folkmar.

(La Redazione)

Foto vlada.gov.sk

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.