Salari, aumenti record nell’industria oltre i 1.000 euro lordi

In Slovacchia si sta verificando un forte aumento degli stipendi, che colpisce anche altri paesi dell’Europa centro-orientale. La crescita economica ha fatto salire i salari lordi medi dell’industria slovacca, un settore in cui lavora mezzo milione di persone, fino 1.052 euro nel mese di gennaio, segnando un rincaro record dell’8,57% rispetto a un anno prima. Come si legge nell’edizione odierna di Pravda, richiamata dall’agenzia Tasr, le imprese si trovano in una morsa tra la crescita salariale e la bassa disoccupazione e carenza di manodopera, mentre gli ordini continuano a fioccare e le fabbriche possono mantenere la produzione solo aumentando gli stipendi. Gli incrementi garantiti al personale delle grandi industrie automobilistiche, un settore chiave in Slovacchia, si riversa poi anche negli altri comparti.

Dall’agenzia di fornitura di personale Wincott People dicono che per quest’anno è previsto un maggiore aumento dei salari nell’industria manifatturiera, un campo in cui è più evidente l’insufficienza dell’offerta di lavoratori dipendenti. Ma poi a cascata la crescita delle retribuzioni si rispecchierà in altri settori, compresi i servizi, in cui le aziende sono costrette a garantire aumenti per tenersi i propri dipendenti.

(Red)

Foto kia.sk

Articoli più letti

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.