Rovereto: mostra sui cimiteri di guerra dell’architetto Jurkovic

In occasione del Centenario della fine della Grande Guerra, l’Ambasciata della Repubblica Slovacca in Italia e l’Istituto slovacco a Roma, in collaborazione con la Fondazione Opera Campana dei Caduti e il Museo Storico Italiano della Guerra di Rovereto, organizzano una mostra dedicata alle opere architettoniche realizzate per i cimiteri militari della Grande Guerra dal rinomato architetto slovacco Dušan Jurkovič.


Cimitero n. 51 del Monte Rotunda, Regietów

Di Dušan Jurkovič ricorre quest’anno il 150° anniversario della nascita. Nato il 23 agosto 1868 a Turá Lúka, oggi parte di Myjava, cittadina nella regione di Trenčin, Dušan Samuel Jurkovič è stato architetto, etnografo e artista. Figlio di artisti folk, fu tra i più noti promotori dell’arte slovacca nella Cecoslovacchia del XX° secolo, ed è ricordato soprattutto per i suoi progetti di numerosi cimiteri della prima guerra mondiale in Galizia. Mobilitato dall’esercito austro-ungarico durante la prima guerra mondiale, ormai quasi cinquantenne, divenne uno dei membri più importanti della commissione per le sepolture di guerra.


Cimitero n. 8 a Nowy Żmigród

È autore di circa 35 cimiteri di guerra vicino a Nowy Żmigród in Galizia (ora Polonia), la maggior parte dei quali pesantemente influenzata dall’arte popolare locale e dalla falegnameria di Lemko (Rusyn). Dopo la guerra e la creazione della Cecoslovacchia si stabilì a Bratislava.


Cimitero n. 11 di Wola Cieklińska

Tra le sue opere più famose si ricordano il monumento a Jozef Miloslav Hurban, uno dei leader del Risorgimento slovacco del 1848-1849, a Žilina e dell’impressionante memoriale di Bradlo dedicato a Milan Rastislav Štefánik, eroe nazionale e padre della patria slovacca. Qui sono sepolti, oltre al generale Štefánik, due dei tre militari italiani morti con lui nell’incidente aereo del 4 maggio 1919. Tra gli altri lavori noti di Jurkovič, il monumento alla Rivolta nazionale slovacca, e la stazione della funivia a Lomnický štít, sulle montagne degli Alti Tatra. Morì il 21 dicembre 1947.

Cold view of Stefaniks last place of rest

La tomba di Štefánik

La mostra, intitolata “Onore alle vittime. I cimiteri di guerra realizzati dall’architetto Dušan Jurkovič“, verrà inaugurata mercoledì 11 aprile 2018 alle 18:00 negli spazi della Fondazione Opera Campana dei Caduti a Rovereto.

Chi volesse partecipare può informarne l’ambasciata all’indirizzo email rsvp.roma@mzv.sk, non oltre il 10 aprile 2018.

(Red)

 


Foto Henryk Bielamowicz cc by sa
Foto Henryk Bielamowicz cc by sa
Foto Lollencja cc by sa
Foto Michal Boškovič © /Flickr.com

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*