Acquisti online, in vigore le misure UE contro i blocchi geografici

BRUXELLES\ aise\ – Sono in vigore dalla scorsa settimana le nuove misure europee contro i blocchi geografici ingiustificati, che si applicheranno a decorrere dal 3 dicembre 2018; da quel momento tutti i cittadini potranno trovare le migliori offerte online quando acquistano beni e servizi nell’UE senza essere discriminati in base alla nazionalità o alla residenza.

Questi nove mesi – spiegano da Bruxelles – consentiranno agli operatori commerciali di adattarsi e di introdurre le modifiche necessarie a conformarsi alle norme UE. Nel contempo, gli Stati membri dovranno nominare istituzioni responsabili dell’applicazione del regolamento. La fine dei blocchi geografici ingiustificati aiuterà il commercio elettronico in Europa e darà a consumatori e fornitori maggiori opportunità di beneficiare di un mercato elettronico europeo in crescita.

«A partire dal 3 dicembre i cittadini europei potranno godere della libertà di acquisto di beni e servizi online», sottolineano i commissari Andrus Ansip, Elzbieta Bienkowska e Mariya Gabriel. «Non si tratta solo di porre fine a una discriminazione ingiustificata, ma di creare nuove opportunità di crescita e innovazione per le imprese europee. Porre fine ai blocchi geografici ingiustificati è parte dei nostri sforzi per stimolare il commercio elettronico transfrontaliero nell’UE, garantire costi di spedizione più chiari, maggiore protezione dei consumatori e regole semplificate in materia di IVA».

(aise)

Foto HutchRock CC0

Articoli più letti

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.