Cristiano democratici (KDH): confermato Alojz Hlina come presidente

Dal congresso che si è svolto sabato a Ruzomberok, la città dell’Università Cattolica nel nord-ovest del paese, Alojz Hlina è uscito confermato come presidente del Movimento cristiano-democratico (KDH). Hlina, che dal 2016 aveva preso in mano le redini del partito dopo il crollo sotto al 5% delle ultime elezioni, quando per la prima volta non era riuscito ad entrare in Parlameno, ha ricevuto i voti di 233 dei 338 delegati presenti, in una procedura di elezione a scrutinio segreto. Il suo principale concorrente, il deputato indipendente Richard Vasecka, che ha recentemente lasciato il partito di opposizione OLaNO per sfidare Hlina, si è fermato a 101 voti. Vasecka ha detto che era stato contattato da una parte di membri KDH che non erano contenti di Hlina. Dopo il congresso, come aveva preannunciato, Vasecka ha confermato che non intende lasciare il partito e rimarrà membro di KDH. Non ha tutavia accettato il posto di vicepresidente che gli aveva offerto Hlina.

La dirigenza di KDH aveva dichiarato compatta prima del congresso il proprio pieno sostegno a Hlina, che in questi due anni ha riproiettato il partito a una posizione prominente, e si aspetta di rientrare in Parlamento al prossimo appuntamento elettorale. I sondaggi di questi ultimi mesi danno KDH a percentuali intorno al 7%, numeri che rimangono abbastanza stabili dando l’idea di un risultato di lungo periodo.

Dopo il voto, Alojz Hlina ha dichiarato all’assemblea che la Slovacchia ha bisogno di un moderno partito cristiano democratico e KDH sarà tale partito. «Sono felice che la mia visione, che ho presentato due anni fa, non sia cambiata. Sono contento di averla confermata anche adesso e che i delegati l’abbiano approvata. La Slovacchia ha bisogno esattamente di un partito come questo». A distinguere il vecchio dal nuovo KDH «dovrebbe essere la sua forza», ha detto. Noi «siamo un faro e un’isola nel mare della follia politica a cui stiamo assistendo in questo momento in cui i socialisti non sono più socialisti, i nazionalisti non sono più nazionalisti e non funziona più niente».

(La Redazione)

Foto FB.com/krestanskidemokrati

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.