Un’estate da sogno per i neodiciottenni: arriva l’Interrail gratis

Quest’estate per i neomaggiorenni residenti in Europa un sogno sembra avverarsi, l’avere la possibilità di viaggiare gratuitamente attraverso le principali capitali europee. Lo scorso 1 Marzo, infatti, la Commissione Europea ha approvato un piano per consentire ai giovani nati nel 2000 di usufruire in modo gratuito di un Interrail pass da 510 euro. Il pass della durata di un mese, consente di viaggiare su un qualsiasi treno fra 32 reti ferroviarie attraverso 30 Paesi europei.

Il progetto era stato ideato già nel 2016 a partire da una proposta del tedesco Manfred Weber e oggi dopo due anni di burocrazia finalmente vedrà la luce. Per renderlo operativo l’Ue ha stanziato un piano finanziario per 12 milioni di euro solo per quest’anno. Una cifra che si augura possa garantire il pass a circa 30mila neomaggiorenni. Come riportato da La Repubblica però l’offerta non varrà solo per i giovani degli stati membri, ma sarà estesa anche ai cittadini della Lettonia, Estonia, Lituania, Malta e Cipro che al momento risultano esclusi dal circuito Interrail. La modalità di viaggio Interrail è nata nel 1972 con soli 21 stati aderenti e limitando il pass europeo agli under 21 anni. Il suo successo da sempre è stato determinato dai bassi prezzi e le numerose offerte che per la prima volta offrivano ai giovani europei la possibilità di uscire dai propri confini nazionali senza spendere una fortuna. Partire all’avventura con solo uno zaino in spalla  e una cartina di carta, uno modo per conoscere nuove persone in un’esperienza unica nella vita: questo all’inizio era tutto ciò che simboleggiava viaggiare in Interrail.

Oggi lo scenario è in parte cambiato, con gli anni i costi del pass sono cresciti notevolmente e il piano ha perso parte del suo smalto. Con i nuovi progressi tecnologici e le nuove compagnie aeree low-cost ora si è in grado di prenotare un viaggio in pochi minuti direttamente dai propri smartphone. I costi sempre più accessibili consentono ai giovani di spostare i loro  interessi principali al di fuori dal vecchio continente, principalmente verso le calde mete del sud-est asiatico. Anche per questo come affermato dal Commissario europeo per l’Istruzione i giovani e lo sport, Tibor Navracsics, l’idea alla base del progetto è «sviluppare l’identità europea, rafforzare i valori europei comuni e promuovere la scoperta di siti e culture nel continente».

Un progetto quindi necessario per mostrare ai giovani come l’istruzione vada oltre ciò che si impara sui banchi a scuola e quando possa arricchirci anche l’interazione con le culture e le tradizioni dei nostri concittadini europei. Presto dunque saranno pubblicate direttamente sul sito Interrail tutte le informazioni per accedere al pass già dalla prossima estate. La cifra stimata dovrebbe garantire questa possibilità a la maggior parte dei diciottenni che desiderino aderire all’iniziativa, ma non a tutti i neodiciottenni idonei per il progetto. Solo lo scorso anno in Europa si stimavano circa 5 milioni di diciottenni e se ognuno di quelli di quest’anno facessero richiesta i fondi necessari supererebbero un miliardo di euro.

Su come regolare l’accesso all’iniziativa l’idea al momento più accreditata è quella di un concorso con una selezione imparziale fra i candidati. Per il momento il progetto è ancora in una fase sperimentale, ma se questo primo anno dovesse rivelarsi un successo l’obbiettivo per i prossimi sarà garantire sempre l’Interrail gratis per i diciott’anni.

(Diana Avendaño Grassini, vocidicitta.it cc by)

Foto Engin_Akyurt CC0

2 Commenti

  1. Quella nella foto di anni ce ne avra’ 68, non 18!
    Rischiate di scoraggiare i diciottenni dal prendere i treni.

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.